Mario Monti: “Che noia il posto fisso”, ma il Pd non ci sta

Roma- Il Presidente del Consiglio Mario Monti, intervistato nel programma Matrix, ha definito “monotono” il posto fisso.

Il ministro dell’Economia e dello Sviluppo, Corrado Passera, afferma che “l’obiettivo è creare posti di lavoro” in questo mondo non programmabile.

Dura le reazioni alla frase del premier Monti, estesa come corollario al fatto che l’articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori potrebbe “paralizzare” il sistema del lavoro; ciò a conferma che l’esecutivo tecnico vuole quanto prima realizzare la riforma del mercato lavorativo, per “dinamicizzare e non perdere l’occasione”, come afferma il ministro Fornero.

Tuttavia il Pd critica apertamente l’affermazione del premier, tramite il suo vicepresidente dei senatori, Nicola La Torre, per cui questa intervista è stata “una delle peggiori performance televisive” di Monti, pur con rispetto.

Il Presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, scrive sui social networks che si è trattato di una “battuta infelice”, quando “il precariato e la disoccupazione sono una vera tragedia“.

Commenti

commenti