Tour de San Luis: vince Leipheimer, bene Boonen

La nuova stagione del ciclismo si apre con il primo appuntamento del 2012, il Tour de San Luis, vinto dall’americano Levi Leipheimer, uomo della Omega Quick Step, molto efficace nella cronometro e grintoso sino all’ultima tappa dell’evento disputato in terra argentina.

Lo statunitense chiude davanti allo spagnolo Alberto Contador, in ritardo di 46” e non ancora nel pieno della forma, ed a Daniel Diaz, con uno svantaggio di 1’29”, mentre il migliore degli italiani risulta il siciliano Vincenzo Nibali, quinto nella generale.

L’ultima tappa dell’edizione 2012 del Tour de San Luis, corsa con una temperatura pari a 43°, riporta al successo il belga Tom Boonen, giunto primo allo sprint battendo Andrea Guardini e Maxi Richeze, regalando un’altra gioia all’ Omega Quick Step.

“Arrivo da un anno complicato, segnato da infortuni nei momenti importanti e prestazioni un pò sotto tono. Ho poco da nascondere, mancava la gamba ma ora sono felice di aver vinto qui in Argentina, siamo sono all’inizio. Rimango fiducioso per questo 2012”.

Tom Boonen apre l’annata in grande stile, con una volata convincente e tornato al trionfo dopo la Gand-Wevelgen, riscattandosi al Tour de San Luis in vista della stagione appena avviata.

“Risultato soddisfacente tenendo conto del poco allenamento che ho fatto finora. Sinceramente, sono andato meglio delle mie aspettative con due vittorie in salita contro avversari di grande livello. Un appuntamento utile per far allenamento e prendere il giusto ritmo, cosa che a casa non sarei riuscito a fare”.

Alberto Contador, ancora in attesa del verdetto del Tas di Losanna che dovrebbe essere svelato a breve, convince in Argentina nonostante il peso fuori forma ed una cronometro sotto tono, aizzando sorrisi nei momenti in cui i suoi avversari lo affiancavano, non abituati alla presenza del pluricampione spagnolo, alla prima partecipazione al Tour de San Luis.

“Il mio primo picco di forma fisica è previsto per la Tirreno-Adriatico, appuntamento a cui prendo parte per omaggiare il pubblico italiano, molto affettuoso nei miei confronti nel corso del Giro d’Italia. Ora mi metterò a dieta semplicemente mangiando cibi più sani ed quantità minori, oltre a tanto allenamento”.

Commenti

commenti