Basket: Milano torna al successo. Bremer-Rocca che coppia!

Dopo sei sconfitte consecutive, includendo i due ko subìti nelle Top16 di Eurolega, l’ Olimpia Milano ritorna al successo superando la Scavolini Siviglia Pesaro per 81-70, con l’impressionante alchimia fra il nuovo arrivato, J.R. Bremer, ed il lottatore Richard Mason Rocca.

Partenza perfetta per gli ospiti, scattati davanti con i 12 punti di James White (25) messi a segno nel primo quarto di gioco, oltre alle triple pesanti di Jumaine Jones (6), un vantaggio durato ben 30′ prima di svanire sotto i colpi dei padroni di casa.

Giunti anche al -11, gli uomini di coach Sergio Scariolo reagiscono con l’ottima difesa di Alessandro Gentile sotto canestro, con un’aggressività incredibile guadagnando sette falli e conquistando altrettanti rimbalzi oltre ad 11 punti, ed all’ottimo feeling inscenato fra J.R. Bremer e Richard Mason Rocca.

Proprio l’accoppiata fra la guardia 31enne e l’italo-americano produce 15 punti del break di 20-4 con cui l’ Olimpia Milano passa davanti al minuto 37, andando incontro ad un importante ritorno al successo.

In questi ultimi incontri stiamo crescendo nel reparto difensivo, un passo fondamentale per tornare a vincere e raggiungere gli obiettivi stagionali. La mia fiducia non è calata nemmeno nel momento in cui Pesaro ha iniziato a realizzare conclusioni complicate. Il ritorno di Malik Hairston non sarà certo un problema, per vincere serve calcolare coloro che sono capaci di giocare ad alti livelli in situazioni difficili, come ha fatto Alessandro Gentile.

Coach Sergio Scariolo, soddisfatto del successo ottenuto ai danni degli abruzzesi, agganciati in classifica generale, punta lo sguardo al prossimo impegno da affrontare a Kazan, con la terza giornata delle Top16 di Eurolega.

Ruolo fondamentale nel trionfo casalingo dell’ Olimpia Milano, dopo 6 ko consecutivi, è quello di Antonis Fotsis (16), terminale offensivo di spessore con 19 punti di media negli ultimi tre match, con 6/8 dalla distanza, in crescita costante.

Commenti

commenti