Lady Gaga apre un ristorante italiano

La cantante più eccentrica del momento sembra essersi decisa a mettere “la testa a posto” e cominciare ad investire in maniera seria: la Gaga ha infatti aperto un ristorante italiano insieme al padre, Joseph Germanotta, che sorgerà a New York.

L’apertura è prevista per il prossimo mercoledì con il nome di Joanne Trattoria. Il New York Times ha descritto il locale come “un posto confortevole, con un bar molto fornito e con posti a sedere per circa settanta persone”. Le mura sono coperte da scenari della campagna toscana e sopra al caminetto i clienti potranno ammirare le foto di famiglia dei proprietari.

La gestione sarà affidata ai genitori di Gaga, Joseph e Cynthia, che hanno ammesso che la figlia si è gentilmente offerta di spargere la voce in giro prima dell’apertura. Lo chef è Art Smith, che ha incontrato la cantante ad una registrazione dell’Oprah Winfrey Show in quanto cuoco personale della presentatrice americana da diversi anni.

Il nome del ristorante non è casuale: si tratta di un tributo alla sorella minore di Joseph, morta a soli diciannove anni, con cui Lady Gaga sembra avesse un forte legame (varie volte ha parlato della connessione con la zia e inoltre Joanne è anche il suo secondo nome):

“Pensavo di essere vicina alla morte, ha dichiarato lo scorso anno, “Volevo essere come gli artisti che amo, come Mick Jagger e Andy Warhol – credevo che l’unico modo per farlo fosse avere il loro stile di vita. Ma poi ho capito che era stata mia mia zia Joanne, morta a soli diciannove anni, a immettere in me il suo spirito. Era una pittrice e una poetessa e ho sentito di essere stata chiamata a finire il suo lavoro”

I clienti potranno gustare piatti tipici della cucina del Sud Italia e quelli della famiglia Germanotta. Certo è che il ristorante non diventerà un ulteriore luogo di celebrazione della Mother Monster, cosa messa in chiaro dal padre:

Se i fans di mia figlia credono di poter trovare qui una vetrina dedicata ai vari VMA’s o ai Grammys, si sbagliano.

Joseph non era neanche sicuro di voler inserire Gaga nelle foto di famiglia sul caminetto. “Forse solo una, quella dove è meno riconoscibile”, in modo da evitare scene di tripudio dei fans e permettere ai clienti del ristorante di godersi la loro cena in santa pace.

Commenti

commenti