Beyonce e Rihanna: brutte gambe per due bellissime cantanti

Bravi i loro coreografi, i loro stylist e gli scenografi, che tra lustrini, sgambature e luci riescono a nascondere le brutte forme della gambe delle due superstar.

I “prosciutti” che si portano appresso, così definiti dalla stampa più cattiva, vengono comunque apprezzati dal genere maschile, che – a meno di super modelle – non si sofferma sul particolare, ma guarda il complesso, e viene sicuramente distratto dalla carica erotica delle due cantanti.

Sopperiscono alla mancanza di estremità inferiori perfette due magnifici visi.

Beyonce americana, quasi trentunenne, di Houston figlia di un afro-americano e di una creola, ha un incarnato di un colore assolutamente perfetto… abbronzato.

Rihanna nativa delle Barbados, del 1988, è figlia di un afro-barbadiano e una nativa della Guyana non si discosta molto dalla sua collega più grande.

Molte le similitudini, successo, pelle, tratti somatici dolci , forme rotonde e… brutte gambe.

La giovane Rihanna valorizza i suoi punti di forza con colori di capelli decisi ed accesi, Beyonce invece preferisce sventolare davanti al suo pubblico i lunghi capelli mossi.

Le gambe di Beyonce ai concerti sono sempre fasciate da calze dello stesso colore dell’incarnato della cantante che “lisciano” la situazione buccia d’arancia e smagliature, contenendo la forma delle sue estremità inferiori. Porta sempre costumi super sgambati che, ovviamente, allungano la gamba.

Tra le due, meglio Rihanna comunque più soda e compatta.

Entrambe probabilmente seguono il detto “i difetti che puoi nascondili, e quello che non puoi nascondere valorizzali”.

Foto tratte in parte dal sito Egotastic.

Commenti

commenti