Napolitano al Parlamento: “Lavorate subito sulla riforma elettorale”

Roma- Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, vuole smuovere dall’inerzia il Parlamento, inducendolo il prima possibile a lavorare sulla riforma elettorale.

Dopo il no della Consulta il Quirinale ha contattato telefonicamente i presidenti di Camera e Senato, Fini e Schifani, invitandoli ad eseguire nelle rispettivi sedi “un efficace e produttivo confronto sulle questioni piu’ mature di riforma degli assetti istituzionali, dei regolamenti parlamentari e della legge elettorale, anche al fine di corrispondere alle attese dell’opinione pubblica”.

Un’esigenza di riforma, dunque, che vuole rilegittimare la sovranità popolare, nella speranza che a rappresentare il cittadino non ci siano tanti designati, ma persone realmente elette, sulla base di preferenze accertate.

Il Capo dello Stato richiede una rapida calendarizzazione dei lavori dedicati alle riforme, auspicando al rafforzamento del sistema politico-istituzionale.

Commenti

commenti