Basket: Crollo in testa, Bologna e Venezia approfittano

Il quindicesimo turno del campionato di basket, regala una serie di sorprese inattese, a partire dalla seconda sconfitta consecutiva dell’Olimpia Milano, ancora superata da una squadra attualmente posizionata nella zona bassa della classifica.

Il team di coach Sergio Scariolo cede sotto i colpi dell’ex Sani Becirovic, autore di una prestazione esaltante con 23 punti segnati, al termine di una gara in cui ha agganciato la Benetton Treviso in varie occasioni grazie al giovane Alessandro Gentile (14), sempre più responsabilizzato, soprattutto vista l’assenza di Malik Hairston, ed a Stefano Mancinelli (14 e 10 rimbalzi).

Sempre leader in classifica, la Montepaschi Siena subisce il ko esterno sul campo della Canadian Solar Bologna, trascinata da uno straordinario Viktor Sanikidze, dieci punti e 19 rimbalzi al suono della sirena, consentendo agli emiliani di agganciare l’EA7 Milano in seconda posizione, a sole due lunghezze di ritardo dai toscani allenati da Simone Pianigiani.

Non bastano i 23 punti di David Andersen ed i 19 di Igor Rakocevic per evitare la quarta sconfitta stagionale, sottolineando la differenza rispetto allo scorso campionato, dominato dai senesi, con un solo ko in tutta la regular season.

Al pari di Olimpia Milano e Montepaschi Siena, anche la Bennet Cantù perde il suo match, contro la Fabi Shoes Montegranaro, concludendo con sedici punti di scarto.

Incontro in equilibrio sino al minuto 15, momento in cui Ivan Zoroski (22) accende la partita portando i padroni di casa sul +26 al 29′, rendendo inutili i tentativi di rimonta nati da Nicolas Mazzarino e Manuchar Markoishvili.

I brianzoli chiudono con una prestazione sotto ogni aspettativa, con venti palloni persi ed un gioco irriconoscibile, fallendo il possibile aggancio all’Olimpia Milano ed alla Canadian Solar Bologna, seconde a pari merito.

Sorpresa stagionale del campionato in corso, l’Umana Reyer Venezia continua il suo splendido percorso da neo-promossa, superando la Banco di Sardegna Sassari, giungendo in quarta piazza e guadagnando l’ingresso nella Top8, valevole il biglietto di partecipazione ai quarti di finale di Coppa Italia.

L’avvio di gara è tutto dei veneti, con un 10-0 di partenza a cui gli isolani rispondono con Vanja Plisnic (3) e Travis Diener, prima di assistere alla fuga decisiva dei padroni di casa, avviata dopo l’intervallo lungo.

Rimbalzi e contropiedi permettono all’Umana Reyer Venezia di salire in quarta posizione e presentarsi nel weekend dedicato alla coppa nazionale, dando vita ad un sogno inatteso quest’estate.

Commenti

commenti