Un diamante da Tiffany di Karen Swan

Leggere è una delle tante cose che mi appassionano, insieme alla scrittura. Ho sempre letto, sin da quando ero piccola perché nella mia famiglia si è sempre data importanza a questo hobby, incitando i più piccoli ad accendere e a far crescere questa passione.

Un libro ti dà la possibilità di andare dove non puoi essere, di esplorare e conoscere con la fantasia luoghi, continenti, epoche, culture e personaggi differenti e lontani da te. Un libro è un viaggio, un’esperienza che può arricchirti e cambiarti.

Non sempre si ha il tempo di leggere, la vita è caotica: il lavoro, la scuola, l’università, gli amici, la famiglia… Ma, per fantasticare, si possono scegliere testi semplici e divertenti che, ti possono fare compagnia in quella mezz’ora di svago che vuoi dedicare a te stessa.

Tra questi tipi di libri consiglio, senza ombra di dubbio, “Un diamante da Tiffany” di Karen Swan, circa 500 pagine per un prezzo piccolo, piccolo € 9,90. E’ stato “l’acquisto da aeroporto” che, ha contribuito a rendere la mia attesa meno pesante.

Cassie crede di avere una vita perfetta e un matrimonio perfetto, ma scopre che nulla è come pensava così, inizia il viaggio della sua vita, alla ricerca e alla scoperta di sé stessa tra New York, Parigi e Londra. Fondamentale sarà l’aiuto delle sue amiche di sempre che, l’accompagneranno nelle tante avventure che il destino ha in serbo per lei.

Ho apprezzato tanto le descrizioni di queste città (che secondo me sono le più belle del mondo), molto reali, dettagliate ma non pesanti tanto che, in alcuni punti, mi sembrava proprio di camminare per le vie di Parigi, di vivere l’autunno New Yorkese e di sentire l’aria mai calda delle estati Londinesi.

Romantico ma non smielato, alcune parti ricordano Sex and the City, ideale per passare dei pomeriggi di relax e abbattere la noia di una giornata piovosa.

Commenti

commenti