Fantacalcio: i consigli per la 17° giornata

Dopo la sosta natalizia si riprende senza scontri al vertice, ma con qualche insidia per le capoliste. Non saranno una passeggiata, infatti, le trasferte di Bergamo e Lecce rispettivamente per Milan e Juventus. Intanto, impazza il mercato invernale e se i rossoneri aspettano Carlitos Tevez (con il rischio però di perdere Alexandre Pato) i bianconeri si sono già assicurati Marco Borriello, anche se dovranno attendere per vederlo in campo. Giocherà invece Alberto Gilardino che a Genova in maglia rossoblu cerca nuovi stimoli e a Cagliari avrà tutti gli occhi puntati addosso. Orfana di lui, la Fiorentina prova a far risultato a Novara, dove è finito proprio l’ex genoano Andrea Caracciolo. Restando in alta classifica, l’Inter ospita il Parma sperando di iniziare l’anno nuovo come ha finito il 2011, la Lazio fa visita al Siena, la Roma, priva dell’infortunato Pablo Daniel Osvaldo, riceve il Chievo e l’Udinese il Cesena. La gara più interessante, però, è quella tra Palermo e Napoli, quest’ultimo già protagonista sul mercato con l’acquisto della nuova stella cilena Eduardo Vargas. Chiude il quadro della diciassettesima la sfida salvezza Bologna – Catania.

 

ATALANTA – MILAN

Impegno da non sottovalutare per la capolista a Bergamo, l’Atalanta è squadra tosta, soprattutto in casa.

Tra i bergamaschi intriga l’inedita (per metà) coppia d’attacco Denis – Marilungo, ma sono affidabili anche Cigarini e Schelotto; un po’ in ombra invece ultimamente Padoin e Bonaventura; dietro ok Peluso e Masiello, no Ferri e Manfredini.

Nel Milan non si fa a meno di gente come Abate (se recupera), Thiago Silva, Nocerino e ovviamente Ibrahimovic; più indecifrabili i vari Boateng, Pato e Robinho; fuori Bonera, Mexes, Antonini e Van Bommel.

ATALANTA: SI: Denis  NO: Ferri  SORPRESA: Marilungo

MILAN: SI: Ibrahimovic  NO: Bonera  SORPRESA: Nocerino

 

BOLOGNA – CATANIA

Gara sulla carta equilibrata, possibile un pareggio, che accontenterebbe più gli etnei.

Nel Bologna, Di Vaio sta tornando piano piano ai suoi livelli e importantissimo il recupero di Diamanti; loro due, più Ramirez sono la marcia in più; ispirano anche Gillet, Crespo e Mudingayi, non Raggi, Antonsson, Perez, Morleo e il nuovo Rubin; sorpresa Acquafresca.

Nel Catania, Lopez in forma, ma forse non giocherà; in caso andate tranquilli su Lodi, Barrientos e come alternative Bergessio e Gomez; ok anche Almiron e Legrottaglie; grave la perdita di Andujar, Campagnolo non convince, così come Izco, Bellusci e Spolli.

BOLOGNA:  SI: Diamanti  NO: Morleo  SORPRESA: Gillet

CATANIA:  SI: Lopez  NO: Campagnolo  SORPRESA: Lodi

 

CAGLIARI – GENOA

Un Cagliari in costante difficoltà avrà vita difficilissima contro il Genoa, galvanizzato dall’arrivo di Gilardino.

Tra i sardi il problema è il gol, perché i vari Ibarbo, Larrivey e Thiago Ribeiro sono inconcludenti; anche l’assenza di Conti è pesante, così i più affidabili restano Cossu, Nainggolan e ci mettiamo pure Agazzi e Biondini; dubbi su Dessena ed El Kabir che potrebbero essere le sorprese; no Ekdal, Pisano e Agostini.

Nel Genoa, oltre al Gila, ci fidiamo di Frey e Granqvist dietro, Rossi e Veloso in mezzo; fuori Moretti, Kucka e Jankovic.

CAGLIARI:  SI: Cossu  NO: Ekdal  SORPRESA: Ibarbo

GENOA: SI: Gilardino  NO: Moretti  SORPRESA: Rossi

 

INTER – PARMA

Lanciatissima Inter che è tornata a credere nella Champions e culla più o meno segretamente il sogno scudetto.

Per realizzarlo si affiderà ancora a Julio Cesar, Maicon, Nagatomo, Alvarez e Pazzini, ovvero gli uomini più in forma di fine 2011; occhio anche a Cambiasso e Thiago Motta che hanno confidenza col gol; escluderemmo per precauzione Lucio e Samuel con qualche dubbio su Milito.

Nel Parma speranze affidate a Giovinco, l’ex Biabiany e Floccari (in quest’ordine), magari supportati da un Galloppa in crescita e Modesto; si rischia molto dietro, quindi fuori Mirante, Santacroce, Paletta e Gobbi.

INTER: SI: Pazzini  NO: Lucio  SORPRESA: Alvarez

PARMA:  SI: Giovinco  NO: Santacroce  SORPRESA: Biabiany

 

LECCE – JUVENTUS

Riparte da un Lecce arrabbiato e affamato come il suo allenatore lo straordinario campionato della Juve.

Per far punti, Cosmi si affiderà ai suoi giocatori più pericolosi e promettenti: Muriel, Cuadrado e Di Michele, con Giacomazzi chiamato a dare un po’ d’esperienza; la difesa però sembra ancora fragile, quindi fuori Oddo, Tomovic e Brivio; sorpresa Bertolacci o Benassi se i giallorossi dovessero riuscire nel miracolo di bloccare la capolista.

La Juve punta su Matri, che deve scacciare l’ombra incombente di Borriello, e l’ex Vucinic, supportati dai leader di questa squadra come Buffon, Pirlo, Marchisio e ci mettiamo pure Pepe; dovendo scegliere, sacrifichiamo Bonucci, Chiellini e Vidal.

LECCE: SI: Di Michele  NO: Tomovic  SORPRESA: Muriel

JUVENTUS:  SI: Marchisio  NO: Bonucci  SORPRESA: Vucinic

 

NOVARA – FIORENTINA

Un Novara rinforzato dal mercato cerca punti contro una Fiorentina contestata dopo la cessione di Gilardino.

Nei piemontesi difficile esordisca subito qualcuno dei nuovi, in caso faremmo un pensierino a Caracciolo; nell’attesa, andate sulla rivelazione Rigoni, con Ujkani, Mazzarani e Rubino sorprese; in difesa sì Paci e Morganella, no Gemiti e Centurioni; fuori pure Marianini.

Nella Fiorentina, orfana di Gilardino, chance per Ljajic ma non siamo sicuri che la saprà sfruttare; molto meglio orientarsi su gente come Jovetic, Montolivo, Vargas e Behrami (in dubbio); bene anche Boruc (o Neto); no Natali, Lazzari e Salifu.

NOVARA: SI: Rigoni  NO: Centurioni  SORPRESA: Caracciolo

FIORENTINA:  SI: Jovetic  NO: Lazzari  SORPRESA: Vargas

 

PALERMO – NAPOLI

Derby del Sud interessantissimo con i campani ovviamente favoriti, ma attenzione a sottovalutare il Palermo quando gioca in casa.

Nei rosanero intriga il possibile esordio di Vazquez, anche se per una partita del genere sceglieremmo giocatori più esperti come Silvestre, Barreto e Migliaccio; per il gol invece puntate su Miccoli, non su Budan; fuori anche Benussi, che rischia tantissimo, Cetto e Munoz.

Nel Napoli, in attesa di scoprire Edu Vargas, puntiamo sui soliti noti Cavani, Hamsik e Pandev, con l’uruguaiano favorito; ok anche De Sanctis, Cannavaro e Maggio; no Aronica, Inler e Dossena.

PALERMO: SI: Migliaccio  NO: Munoz  SORPRESA: Vazquez

NAPOLI:  SI: Cavani  NO: Aronica  SORPRESA: Pandev

 

ROMA – CHIEVO

Una Roma lanciatissima verso le zone più nobili della classifica cerca punti contro un Chievo che sta rispettando in pieno l’obiettivo di una tranquilla salvezza.

Nei giallorossi è un grosso problema l’infortunio di Osvaldo, visto che segnava sempre lui, chissà non si sblocchino Totti o Bojan; comunque con De Rossi e Lamela non si sbaglia; occhio anche a Rosi, Taddei e Pjanic per qualche bonus, no Juan e  Gago, più per sensazioni che per il rendimento mostrato finora.

Nel Chievo, i protagonisti cambiano sempre, ma Sorrentino, l’ultimo Andreolli, Bradley e Pellissier sembrano giocatori affidabili; se azzeccano partita pericolosi pure Luciano, Thereau e Paloschi, ma c’è quel “se”; fuori Frey, Jokic ed Hetemaj.

ROMA: SI: De Rossi  NO: Gago  SORPRESA: Pjanic

CHIEVO:  SI: Pellissier  NO: Jokic  SORPRESA: Sorrentino

 

SIENA – LAZIO

La Lazio vuole tornare ad insidiare la coppia capolista, ma per farlo dovrà vincere su un campo sempre ostico qual è quello di Siena.

Nei padroni di casa, Calaiò – Destro rappresenta una coppia d’attacco ben assortita e, se in giornata, in grado di impensierire qualsiasi difesa; pesante la squalifica di D’Agostino, anche se Bolzoni ha fatto vedere buone cose; dietro salviamo il solo Rossettini mentre escludiamo Pegolo, Terzi e Del Grosso; qualche chance a Mannini.

Nella Lazio, fiducia piena a Klose, quasi piena ad Hernanes; Cissè proprio non ingrana (meglio Rocchi o Sculli) e non piacciono neppure Stankevicius, Diakite, Radu, Cana e l’inedito Scaloni; bene invece Lulic, Ledesma e Gonzalez.

SIENA: SI: Calaiò  NO: Pegolo  SORPRESA: Destro

LAZIO:  SI: Klose  NO: Cana  SORPRESA: Lulic

 

UDINESE – CESENA

Cesena  attivissimo sul mercato, ma ancora non è arrivato nessuno e così la trasferta di Udine risulta quasi proibitiva.

Nei friulani, oltre al solito Di Natale, scegliamo Handanovic, Benatia, Basta e Asamoah; mentre Armero potrebbe risentire delle faccende extra calcistiche e Floro Flores delle voci di mercato; fuori anche Domizzi e Pinzi.

Nel Cesena, speranze affidate a Mutu, Candreva e Parolo, mentre convince pochissimo lo spilungone Bogdani; dietro si rischia di ballare un bel po’, quindi lasciate perdere i vari Antonioli, Comotto, Von Bergen e Lauro; sorpresa Ceccarelli ?

UDINESE: SI: Di Natale  NO: Armero  SORPRESA: Handanovic

CESENA:  SI: Candreva  NO: Lauro  SORPRESA: Ceccarelli

 

Commenti

commenti