“Servizi sociali”

Fino a poco tempo fa, era tradizione della Scala conservare alcuni posti gratuiti, da regalare a chi non avrebbe mai potuto permettersi di godere di uno spettacolo simile…

Sembra che il comune di Milano abbia deciso di ritirarli, adducendo come “nobile” motivo, il fatto che il ricavato andrà ai servizi sociali. Non era forse un “servizio sociale”, dare la possibilità di vedere un’opera in quel meraviglioso teatro che è la Scala, alla cameriera con una spiccata sensibilità musicale o all’operaio appassionato di lirica? Ora, per queste persone resterà per sempre un sogno. Alla scala ci andrà solo chi può permetterselo.

Bella mossa, come quella del blocco di  venerdì 9 e sabato 10 Dicembre!

Commenti

commenti