Sorprendeteci!

Spesso l’uomo tende a credere che noi donne siamo incontentabili. Che vogliamo troppo o addirittura che non sappiamo bene neanche noi, cosa vogliamo. C’è chi crede che pretendiamo addirittura la luna. Si, certamente siamo un pò complicate e spesso facciamo confusione tra quello che è necessario e quello che è superfluo, ma per renderci totalmente disponibili basta così poco… per esempio, amiamo essere sorprese.

Io direi che la sorpresa è fondamentale. Un uomo tende a essere ripetitivo nelle sue manifestazioni e dopo un pò tende a dare per scontata la sua donna, convinto che il rapporto si è ormai consolidato. Se mantenesse viva la sua voglia di stupire con piccole, ma continue attenzioni, che non è detto che siano i classici fiori o il regalino o la cenetta a lume di candela, ma anche cose, atteggiamenti non facili, non classici… in pratica una sorta di comunione spirituale.

In base a ogni donna un uomo dovrebbe sapere cosa la interessa e cosa la rende felice. Possono essere piccole attenzioni, in apparenza trascurabili… se lei ama la natura, portarla senza dire niente in un luogo “verde”, e ammirare un tramonto o l’alba. Chiamarla e senza preavviso, proporre un caffè nel bar in cui lo si è bevuto insieme la prima volta, oppure… se ama leggere visitare con lei una libreria un pò particolare, di quelle in cui si respira una certa atmosfera e interessarsi a ogni suo sguardo, ogni cambiamento d’espressione nel visionare alcuni volumi.

Tutte cose che fanno sentire la donna tutt’uno col suo uomo. Sorprendere sempre, senza stancarsi mai… tutto il resto vien da sè. Ovvio che avrete capito che mi piace sognare… ma per me è così. Per le altre donne non saprei… ma se conosco bene le mie simili, non credo che a loro dispiacerebbe un modo di porsi così attento, da parte degli uomini.

Commenti

commenti