Fantacalcio: i consigli per la 14° giornata

Quattordicesima giornata caratterizzata dal big match Inter – Udinese: Totò Di Natale contro i senatori dell’Inter a cominciare dall’eterno Javier Zanetti. Impegno agevole, sulla carta, per la Juventus che, orfana di Andrea Pirlo, ospita il Cesena. Cercano punti casalinghi utili per riagganciare le prime posizioni la Lazio del ribelle Djibril Cissé, contro il Novara, e il Napoli del redivivo Goran Pandev, avversario il Lecce. Il Milan affronta l’insidiosa trasferta di Genova col dubbio Alexandre Pato – Robinho. E’ il giorno dei rientri illustri nella delicata sfida Fiorentina – Roma: Stevan Jovetic da un parte, Francesco Totti dall’altra. Veri e propri scontri salvezza sono Bologna – Siena, Catania – Cagliari e Chievo – Atalanta, con toscani, etnei, veneti e bergamaschi decisamente più tranquilli. Chiude Parma – Palermo, con i siciliani chiamati a sfatare il tabù trasferta.

 

BOLOGNA – SIENA

Il Siena ha confermato anche contro l’Inter quanto di buono fatto in questo inizio di stagione; il Bologna si sta faticosamente tirando fuori da una difficile situazione di classifica. Nei padroni di casa, segnali di risveglio da Di Vaio, ma continuiamo a ritenere più affidabili Ramirez e Diamanti; sorpresa Acquafresca o Gillet; bene anche Mudingayi, no Garics, Cherubin e Casarini. Nel Siena, D’Agostino in buona forma e Calaiò se in giornata può regalare soddisfazioni; solida anche la difesa, si possono rischiare Brkic e Rossettini; possibili sorprese da Angelo e Mannini; fuori Terzi, Del Grosso e Gazzi.

BOLOGNA: SI: Ramirez  NO: Casarini  SORPRESA: Diamanti

SIENA: SI: Calaiò  NO: Terzi  SORPRESA: Angelo

 

CATANIA – CAGLIARI

Il Catania quest’anno è squadra bella e convincente che può ambire a qualcosa di più che alla salvezza; Cagliari in difficoltà, ma attenzione alla voglia di riscatto dei sardi. Gli etnei hanno in Bergessio, Gomez, Lodi e talvolta Almiron gli uomini più pericolosi; anche Maxi Lopez sembra in crescita; difesa ok soprattutto in Andujar e Legrottaglie; no Potenza, Bellusci e Delvecchio. Nel Cagliari, importante il ritorno di Cossu, che insieme ad Agazzi, Conti e Nainggolan quest’anno è tra i più continui; dubbi davanti dove Ibarbo è interessante, Larrivey discontinuo ma pericoloso e Thiago Ribeiro ha fantasia; fuori Pisano, Ariaudo, Ekdal e Rui Sampaio.

CATANIA:  SI: Bergessio  NO: Delvecchio  SORPRESA: Gomez

CAGLIARI:  SI: Conti  NO: Ekdal  SORPRESA: Ibarbo

 

CHIEVO – ATALANTA

Gara equilibrata tra due squadre che si stanno meritando un campionato tranquillo. Nel Chievo, potrebbe essere il giorno di Pellissier, da schierare insieme a Sorrentino ed Hetemaj; dubbi su Frey, Cesar, Jokic e Bradley; non convincono Andreolli, Mandelli, Vacek e Thereau. Nell’Atalanta, Denis mostruoso sempre dentro, occhio anche al compagno di reparto Moralez; in mezzo proviamo con Cigarini e Padoin; sorpresa Consigli; no Lucchini, Manfredini e Bonaventura.

CHIEVO:  SI: Pellissier  NO: Thereau  SORPRESA: Sorrentino

ATALANTA: SI: Denis  NO: Lucchini  SORPRESA: Consigli

 

FIORENTINA – ROMA

Gara molto equilibrata, per la Fiorentina che vive una stagione difficile anche in classifica e per la Roma dove Luis Enrique non ha ancora convinto del tutto. Nei Viola, importante e potenzialmente decisivo il ritorno di Jovetic; in forma anche Montolivo, mentre Gilardino e Vargas restano un rebus; meglio evitare De Silvestri, Nastasic e Lazzari, mentre Boruc può essere una sorpresa. Nella Roma, rientra Totti, ma quest’anno non sta impressionando; meglio Pjanic e magari Lamela, mentre sull’altalenante Bojan rimane qualche dubbio; ok anche De Rossi in mezzo e Heinze dietro; no Stekelenburg, Juan, Jose Angel e Greco.

FIORENTINA: SI: Jovetic  NO: De Silvestri  SORPRESA: Montolivo

ROMA:  SI: De Rossi   NO: Stekelenburg  SORPRESA: Totti

 

GENOA – MILAN

Anticipo di lusso e trasferta insidiosa per il Milan. Nel Genoa, assenza pesante quella di Palacio, le redini della squadra potrebbe prenderle Veloso; intrigano i talentuosi Jorquera e Merkel, mentre davanti meglio Jankovic che Caracciolo, ma col Milan sarà dura; da rischiare anche Kaladze e Rossi; fuori il pur bravo Frey, Moretti e Constant. Nel Milan, dentro tutti i big: Abate, Thiago Silva, Boateng, Ibrahimovic e pure Pato, al momento meglio di Robinho; sorprese Aquilani e Nocerino, mentre non rischieremmo Amelia, Antonini e Ambrosini.

GENOA: SI: Veloso  NO: Moretti  SORPRESA: Merkel

MILAN:  SI: Ibrahimovic  NO: Ambrosini  SORPRESA: Boateng

 

INTER – UDINESE

Partita verità per l’Inter che deve vincere contro l’Udinese per dimostrare di poter ambire ancora ad un posto Champions e, forse, addirittura allo scudetto (difficilissimo); inutile dire che contro i friulani non sarà facile. Tra i nerazzurri, Pazzini in astinenza da un po’ ma sempre pericoloso, occhio anche ai senatori Cambiasso e Motta; Zanetti ha un rendimento sempre elevato, dietro Ranocchia è l’unico che convince; sorprese Alvarez e Zarate; no Nagatomo, Samuel e Chivu. Nell’Udinese sicuro Di Natale, poi si possono rischiare Benatia, Basta, Isla e Armero; sorpresa Handanovic; no Ferronetti, Pinzi e Floro Flores.

INTER: SI: Cambiasso  NO: Nagatomo  SORPRESA: Pazzini

UDINESE:  SI: Di Natale  NO: Ferronetti  SORPRESA: Handanovic

 

JUVENTUS – CESENA

Sulla carta partita facile per la capolista, anche se il Cesena attraversa un discreto momento di forma. Nei bianconeri, assenza pesante quella di Pirlo, ma con Marchisio, Vidal, Matri e l’ottimo Pepe di questo periodo si va sul sicuro; non si dovrebbe rischiare molto neppure dietro, quindi andate su Buffon, Lichtsteiner e Barzagli; sorprese Quagliarella e Vucinic; unici dubbi legati a Bonucci e Pazienza. Nel Cesena, comunque scegliate si rischia, ma potete provare con Parolo e Mutu; in alternativa Guana e Candreva non sono malaccio, ma per questa domenica sarebbe meglio sorvolare e comunque sicuramente non Von Bergen, Lauro, Martinho e Bogdani.

JUVENTUS: SI: Matri  NO: Pazienza  SORPRESA: Pepe

CESENA:  SI: Parolo  NO: Von Bergen  SORPRESA: Mutu

 

LAZIO – NOVARA

Lazio “costretta” a vincere per non perdere contatto dalla testa della classifica. Klose è certamente l’uomo in più, ma pericolosi pure Hernanes e il Rocchi delle ultime settimane; Cissé pieno di rabbia, ma pronta ad esplodere; continui Marchetti, Konko e Ledesma; attenzione a Lulic; fuori Stankevicius e Radu. Nel Novara, Rigoni tra i pochi a salvarsi sempre, in forma Rubino; negli altri ruoli salviamo solo Morganella; no Ujkani, Centurioni, Garcia e Radovanovic.

LAZIO: SI: Hernanes  NO: Stankevicius  SORPRESA: Cissé

NOVARA:  SI: Rigoni  NO: Garcia  SORPRESA: Rubino

 

NAPOLI – LECCE

Per il Napoli vale lo stesso discorso fatto per la Lazio, con qualche punto da recuperare in più; il Lecce non è avversario insuperabile. Nel Napoli, possibile turnover in vista e se non c’è Cavani, Pandev e Lavezzi vanno bene lo stesso; Hamsik quest’anno un po’ al di sotto delle proprie potenzialità; ok anche De Sanctis e Maggio, con sorprese da Inler e Santana; fuori Fideleff e Aronica. Nel Lecce, scelte difficili…Grossmuller e Strasser sono due lottatori, Pasquato e Muriel hanno talento, ma rischieremmo pochissimo; fuori soprattutto il bravo Benassi, Tomovic e Obodo.

NAPOLI: SI: Cavani  NO: Fideleff  SORPRESA: Pandev

LECCE:  SI: Strasser  NO: Obodo  SORPRESA: Muriel

 

PARMA – PALERMO

Partita difficile da interpretare perché il Parma sta andando bene, il Palermo pure, ma in trasferta è un disastro. Nei gialloblu, Biabiany e Giovinco i più pericolosi, ma si possono schierare anche Mirante, Zaccardo e il solito Morrone; non Paletta, Lucarelli, Rubin e Pellè. Nel Palermo, importante rientro di Pinilla e Ilicic è in crescita; come rendimento i migliori sono Silvestre, Migliaccio e Barreto; fuori Benussi, Pisano e Bacinovic; oggetto misterioso Lores Varela.

PARMA: SI: Giovinco  NO: Rubin  SORPRESA: Mirante

PALERMO:  SI: Pinilla  NO: Bacinovic  SORPRESA: Ilicic

 

Commenti

commenti