21 Novembre: cosa accadde oggi?

Continua la rubrica di Sentio “Cosa accadde oggi?” che ci riporta indietro nel tempo per farci conoscere meglio la storia di ogni giorno. Perché una data non è semplicemente un insieme di numeri ma sempre anche un crogiolo di significati storici che ci sfuggono. Ecco allora alcuni degli anni in cui il 21 Novembre non è stato un giorno come gli altri:

  • 1877 – Thomas Edison annuncia l’invenzione del fonografo, un apparecchio che può registrare suoni. Questa invenzione permetterà poi l’utilizzo di apparecchi per la riproduzione del suono.
  • 1905 – Albert Einstein pubblica sugli Annalen der Physik la Teoria della relatività ristretta.
  • 1922 – Rebecca Latimer Felton presta giuramento e diventa il primo senatore di sesso femminile nella storia degli Stati Uniti, sostituendo un senatore della Georgia morto improvvisamente.

 

  • 1967 – Guerra del Vietnam: Il generale statunitense William Westmoreland dichiara alla stampa: “Sono assolutamente certo che dove nel 1965 il nemico stava vincendo, oggi sta certamente perdendo”.
  • 1975 – Esce il più famoso album dei Queen, A Night at the Opera, dove ci sono canzoni del calibro di Bohemian Rhapsody e Love of My Life.
  • 1990 – Esce il Super Nintendo, che uscirà di produzione soltanto nel 1999.
  • 2004 – Il Nintendo DS viene messo in commercio nel Nord America.
  • 2008 – Il 21 Novembre è una data molto importante per il cinema internazionale, data che ha visto l’uscita di un film che ancora oggi conta milioni di fans e un seguito storico: Twilight, la famosa saga vampiresca tratta dal best seller di Stephanie Meyer e che vede protagonisti tre giovani attori ormai entrati nel cuore dei fans della storia di Edward, Bella e Jacob: Robert Pattinson, Kristen Stewart e Taylor Lautner. Recentemente è uscito nelle sale Breaking DawnPart 1, riadattamento cinematografico dell’ultimo libro che ha confermato ancora una volta che il fenomeno Twilight non vede crisi con un incasso di ben 114 milioni di dollari in soli due giorni in America.

Commenti

commenti