G20, il mondo si riunisce a Cannes per uscire dalla crisi

Cannes- Protagonisti di questo G20 a Cannes sono stati nella mattinata Nicolais Sarkozy e Barack Obama. Il padrone di casa ha sfilato come gli attori sul red carpet, affiancato dal Presidente degli Stati Uniti.

Il presidente francese ha annunciato che Parigi e Washington hanno trovato un punto comune riguardo alle transazioni finanziarie, su cui in precedenza vi erano stati dei disaccordi.

Obama ha aperto all’Unione come partner nella difficile situazione, discutendo anche della crisi greca. “Gli Stati Uniti continueranno ad affrontare le sfide dell’Unione”-ha affermato. Poi un omaggio alla contestata Angela Merkel sul suo operato per condurre l’Europa.

Il continente è riuscito a soppiantare le dure insidie della crisi, trovando anche una soluzione globale, su cui il Presidente americano richiede però maggiori dettagli.

Il premier giapponese Noda ha espresso la volontà di iniettare capitali nel sistema bancario per evitarne l’affondo, ricordando poi il sentimento comune di scongiurare l’ “effetto domino“.

La Cina di Hu Jintao sembra essere meno disponibile a fronteggiare la crisi a difesa dell’Europa, che ritiene essere “saggia e capace”.

Dunque l’obiettivo primario del G20 è cercare soluzioni per la crisi mondiale, anche se il compito più arduo comprende i paesi dell’Eurozona.

Commenti

commenti