Balotelli-Milan : si può fare

Ormai chiarito il problema sofferto da Antonio Cassano, presumibilmente in campo all’inizio di quest’estate, l’Amministratore Delegato del Milan si proietta sul mercato in cerca di un sostituto del barese sino alla fine dell’attuale campionato.

Le scelte tecniche di Massimo Allegri subiranno dei repentini variamenti in occasione degli ultimi due impegni in Champions League, dove i rossoneri dovranno affrontare Vicktoria e Barcellona, con i soli Zlatan Ibrahimovic e Robinho in attacco.

Risulta pesante l’esclusione di Filippo Inzaghi e Stefan El Shaarawy dalla lista per i convocabili nella massima competizione europea, alleviata dalla qualificazione anticipata per gli ottavi di finale arrivata grazie al pareggio ottenuto martedì sera a Minsk contro il Bate Borisov.

Le idee di mercato portano a nomi come Luca Toni e Amauri, ai margini della formazione bianconera della Juventus, ma i sogni dei tifosi rossoneri vengono aizzati da un pensiero che porta verso l’Inghilterra, più precisamente alla città di Manchester.

La proposta del Milan sarebbe un prestito oneroso sino a fine stagione, in attesa del ritorno in campo di Antonio Cassano, con obiettivo primario Mario Balotelli, già seguito nel corso di quest’estate.

Il 21enne di Palermo, ora in forza al Manchester City, gradirebbe la soluzione Milan fino all’inizio degli Europei del 2012, anche se la crescita all’interno della società inglese rimane evidente e sorprendente.

Sempre sotto i riflettori per comportamenti alquanto fuori dalla norma, Mario Balotelli rimane il sogno più grande della dirigenza rossonera, stavolta a caccia di un degno sostituto di un Antonio Cassano che stava tornando il fenomeno degli inizi di carriera.

Il barese portava assist in quantità mentre il 21enne di Palermo aggiungerebbe qualità ad un settore d’attacco già pieno di talenti come Zlatan Ibrahimovic, Robinho, Stephan El Shaarawy e Filippo Inzaghi, tenendo conto anche di Simone Andrea Ganz, giovane promessa del vivaio rossonero.

Mario Balotelli ed il Milan rimangono uniti a doppio filo come successe anche per Ronaldinho, poi sbarcato nella metropoli lombarda, o come accadde con David Beckham, altra stella approdata a Milano.

Il futuro prossimo potrebbe regalare grandi sorprese da parte della società meneghina e da Mino Raiola.

Commenti

commenti