L’impegno di Lancia per la liberazione di Auung San Suu Kyi

Giovedì 27 ottobre è stato inaugurato il Festival Internazionale del Film di Roma,. il film d’apertura è stato The Lady, un film di Luc Besson con Michelle Yeoh e David Thewlis che racconta l’incredibile storia dell’attivista birmana, nonché premio Nobel per la pace, Auung San Suu Kyi ,rimasta agli arresti domiciliari per oltre vent’anni. La delegazione del film poco prima della proiezione ha voluto sottolineare l’impegno di Lancia per la liberazione del Nobel per la pace. Un legame profondo quello che lega il Brand a Auung San Suu Kyi: fin dal primo giorno Lancia si è battuta per la liberazione della leader birmana con un progetto di comunicazione straordinario che ha raccolto, per la prima volta nella storia, i Premi Nobel Mikhail Gorbachev, Frederik Willem De Klerk, Lech Walesa, Ingrid Betancourt e il Dalai Lama che decise di aderire alla campagna indetta da Lancia donando la sua immagine.

L’impegno di Lancia inizia infatti nel 2008 quando a Parigi, in occasione del Summit mondiale dei Premi Nobel, venne presentato uno spot nel quale Lancia riuscì a mettere insieme i leader della pace, oltre ai maggiori politici del mondo occidentale, in un’iniziativa senza precedenti e che suscitò un grande entusiasmo nella comunità internazionale e nei mass media. La campagna stampa vedeva invece il volto dell’attivista birmana affiancato dal suggestivo elenco dei diritti umani. Lancia attivò in quell’anno anche una campagna social a sostegno della causa, attraverso il canale Facebook e la creazione di minisiti dedicati, che diede a tutti gli utenti la possibilità di partecipare attivamente all’iniziativa (sul sito lanciaforsocial è possibile visionare tutte le attività che Lancia ha promosso per il sociale).

L’anno successivo, in occasione del Summit mondiale dei Premi Nobel a Berlino Lancia realizzò un filmato proprio per dar voce a chi per oltre 20 anni era stata costretta a tacere: Aung San Suu Kyi. Quando l’anno scorso, durante lo svolgimento dell’undicesima edizione del Summit mondiale dei Premi Nobel per la Pace ad Hiroshima, arrivò la notizia della liberazione di Aung San Suu Kyi, Lancia sentì  tutta la fierezza di aver contributo al raggiungimento di questo obiettivo e realizzò uno spot proprio per celebrare questo momento storico

 

Commenti

commenti