Conservare l’uva fino a Natale

Due metodi per conservare l’uva fino a Natale o il capodanno e oltre…

Il primo è il più semplce e idoneo per una conservazione di più breve scadenza: eliminare i chicchi non sani, avvolgere l’uva in carta velina e sistemarla in una cassetta di legno, coprendola con segatura asciutta.

Per una più lunga conservazione, l’uva colta ben matura e pulita dagli acini guasti o screpolati, va messa in una cassetta sul cui fondo sia stato in precedenza formato un letto di crusca. Se l’uva è molta e la cassetta è grande, alternare strati di crusca a strati di uva, terminare con la crusca e chiudere ermeticamente. Riporre in luogo fresco e asciutto, al riparo dal gelo.

Anche dopo sei mesi l’uva si presenterà fresca come se fosse stata appena colta. Si obietterà che nei negozi specializzati e nei supermercati ben forniti si puà acquistare l’uva anche a dicembre, d’accordo: ma non è dolce come quella conservata in casa, con una minima spesa.

Commenti

commenti