Basket: buona la prima

La nazionale azzurra, agli ordini di Simone Pianigiani, inizia la preparazione all’Eurobasket di Lettonia.

Senza Bargnani, fermato dalla burocrazia NBA, l’Italia batte la Macedonia e dimostra buon gioco.

L’Italia scende in campo per dare il via alla fase di preparazione verso l’ Eurobasket di Lettonia 2011. Il primo match, contro la Macedonia di Predrag Samardziski, si conclude con la vittoria degli azzurri per 89-70 ed ottime prove da parte dei più attesi di giornata: Danilo Gallinari e Marco Belinelli.

Per vedere sul parquet tutti e tre i fenomeni italiani impegnati in NBA bisogna attendere ancora un pò di tempo visto lo stop di Andrea Bargnani, fermato dall’assicurazione stilata con i Toronto Raptors, franchigia in qui milita in America, arrivata poco prima del fischio d’inizio del match. Il 25enne romano non ha preso parte nemmeno agli allenamenti per evitare problemi, sedendosi in tribuna accanto a AnthonyMaestranzi, Marco Mordente, Andrea Cinciarini e Daniele Cavaliero.

Ottima prova per Danilo Gallinari, 15 punti in 18 minuti giocati, e per Marco Belinelli, 16 punti in 31 minuti. La stella dei Denver Nuggets (“Gallo”) è stato fatto accomodare in panchina da Simone Pianigiani per il turnover deciso dal coach mentre all’ala dei New Orleans Hornets è stato chiesto un piccolo sforzo in più. Bisogna sottolineare che, in 4 anni passati in nazionale, il 22enne di Sant’Angelo Lodigiano non ha mai esordito in maglia azzurra per una partita ufficiale e l’ Eurobasket di Lettonia sembra essere il modo migliore per iniziare la carriera con la casacca dell’Italia.

“Ho visto una buona prova da parte di tutti. Mi è spiaciuto non avere in campo, e nemmeno agli allenamenti, Andrea Bargnani ma certi contratti vanno rispettati. Abbiamo dimostrato grande carattere ed un buon gioco“. Le parole di coach Simone Pianigiani esprimono gradimento per la partita dei suoi giocatori.

Da sottolineare anche le prestazioni di Stefano Mancinelli (12 punti), Daniel Hackett (11) e Marco Carraretto (11), i più in forma della nazionale italiana, escludendo i due fenomeni provenienti dalla NBA.

Il match inizia bene con il +16 dell’Italia ai danni della Macedonia, rimessa in partita da Predrag Samardziski, abile nel far valere la sua fisicità facendo soffrire la difesa azzurra portando il risultato sul 31-25. Ma la nazionale allenata da coach Simone Pianigiani riprende il ritmo grazie a tre triple in fila che riportano il vantaggio sulla doppia cifra (41-28). Per chiudere l’incontro basta attendere il riscaldamento in campo di Danilo Gallinari e Marco Belinelli, autori del +18 che permette all’Italia di gestire la partita sino alla suono della sirena.

Nella giornata di oggi, a Bormio, l’Italia scenderà ancora in campo per sfidare la Bulgiaria alle ore 17,30.

Commenti

commenti