Moggi, Giraudo e Mazzini: Radiati!

Accolte dalla Disciplinare le richieste del procuratore Palazzi: I dirigenti della Juve fino al 2006 e l’ex vicepresidente della Federcalcio sono esclusi dal mondo del pallone.

Per Moggi i motivi della sentenza sono stati chiarissimi: “per comportamenti aberranti, che hanno alterato il modo di concepire la competizione sportiva”.

Ora Luciano Moggi, Antonio Giraudo, ex ad della Juventus e Innocenzo Mazzini, ex presidente Figc potranno ricorrere alla Corte di Giustizia Federale. Ineccepibile se reato c’è stato, ma i risultati sono ancora molto vaghi e oscuri. Le nuove telefonate, le nuove intercettazioni cosa hanno portato? A nulla, è come se per un periodo si sia voluto intercettare solo alcuni soggetti e poi, nonostante nuove telefonate, non considerare nessun’altra cosa.

Il motivo non è facile da capire come non è mai stato chiaro il vero ruolo che ha avuto l’Inter in tutto questo scandalo e unica squadra veramente avvantaggiata da calciopoli con titoli assegnati a tavolino e altri titoli vinti quasi senza avversari.

Non si è capito perché Guido Rossi il 16 maggio 2006 viene nominato commissario straordinario della Federazione Italiana Gioco Calcio proprio lo stesso che tra la fine degli anni novanta e i primi anni del duemila fu membro del consiglio di amministrazione dell’Inter.

Non si è ancora capito perché non si indaga più e perché fin dal 2006 la situazione era chiara solo per i capi del calcio italiano. La cosa divertente è che non si sapranno mai come sono andate realmente le cose e la cosa triste è che c’è chi sa tutto ma in Italia regna l’omertà.

Buon calcio pulito a tutti!

Commenti

commenti