25° scudetto Pro Recco!

Campionato italiano pallanuoto, Gara-3: Ferla Pro Recco-Carisa Savona=10-6 (4-3;2-2;3-1;1-0).

All’intero della piscina di Sori, la Pro Recco conquista il 6° scudetto consecutivo, 25° della sua storia.

Dopo la sconfitta nella piscina Carlo Zanelli, mettendo fine all’impressionante striscia di 54 vittorie consecutive, la Ferla Pro Recco chiude la serie finale nell’acqua di casa. A Sori, fortino inespugnabile (l’ultima sconfitta interna risale al 18 dicembre 2009 per mano della Carisa Savona grazie al goal dell’attuale coach Claudio Mistrangelo, con il 9-8 a 2” dal termine), i padroni di casa conquistano il 25° scudetto della loro storia, vincendo il primo trofeo stagionale. Gli uomini di Giuseppe Porzi, alla sua 20° finale personale (12 da giocatore con Posillipo), rimangono in corsa per eguagliare i trionfi della scorsa stagione: Campionato, Coppa Italia, Eurolega e Supercoppa LEN.

Gara-3 della finale scudetto si apre con il vantaggio della Rari Nantes Enotria Savona, grazie alla rete siglata da Deni Fiorentini a 48” dall’inizio del match. La risposta della Ferla Pro Recco è immediata, con il pareggio firmato da Boris Zlokovic al 59” e tre goal in quattro minuti. Al 1’46” è Tibor Benedek a siglare il 2-1 mentre Pietro Figlioli (2’35”) e Luigi di Costanzo (4’25”) tentano di allungare portando i padroni di casa sul 4-1. Gli ospiti si dimostrano tenaci, come sempre, accorciando le distanze con Goran Fiorentini (4’45”) r Mladjan Janovic (5’44”), chiudendo il primo tempo sul 4-3.

Il secondo periodo mette in evidenza l’equilibrio del match con Mladjan Janovic che pareggia i conti ad 1’27” dall’avvio. La doppietta del montenegrino è seguita dai goal di Alex Giorgetti (2’25”) ed Aleksandr Ivocic, autori del secondo tentativo di allungo della Pro Recco (6-4), subito fermato dalla rete di Goran Fiorentini (6’58”), tenendo la Carisa Savona a contatto alla fine del tempo (6-5).

Il terzo periodo si rivela la chiave di volta della finale scudetto con il micidiale tris della Pro Recco, sul 9-6 in sette minuti: Niccolò Figari, a 39” dall’avvio del tempo, rimette due reti di distanza mentre Niccolò Gitto (2’07”) e Luigi Di Costanzo (7’22”) segnano il massimo vantaggio per gli uomini di Giuseppe Porzi. Dopo 30” arriva il goal di Goran Fiorentini, tripletta personale, ma i padroni di casa gestiscono bene la conclusione dell’incontro.

Il quarto periodo vede la rete di Alex Giorgetti (4’06”) a sigillare il 10-6 finale, consegnando alla Ferla Pro Recco il 6° scudetto consecutivo. Il cambio di gestione societaria, avvenuto nel 2000, ha segnato l’inizio del dominio per i ragazzi di coach Giuseppe Porzi: 8 campionati, 4 Coppa Italia, 4 Eurolega e 4 Supercoppa LEN in 11 anni di trionfi. Il prossimo appuntamento sono le Final Four di Eurolega, il 3 giugno al Foro Italico di Roma contro i montenegrini del BK Budva.

Una serie finale emozionante, resa affascinante anche dalle superlative prestazioni dei due portieri (Stefano Tempesti, alla Pro Recco dal 2003, e Goran Volarevic), nonostante le polemiche innescate da coach Claudio Mistrangelo per i fatti avvenuti in Gara-2, da cui è scaturita la squalifica per Alberto Angelini, assenza pesante in Gara-3 per la Carisa Savona. Entrambe le squadre sono state da applausi, sottolineando le prestazioni di Alex Giorgetti e Luigi Di Costanzo, fondamentali in ogni reparto per la conquista del 6° scudetto consecutivo.

Ferla Pro Recco – Carisa Savona: un match sempre spettacolare gra due grandi team.

Foto da www.simonepierotti.blogspot.com

Commenti

commenti