ImpreSassari

I quarti di finale prendono il via con l’impresa della Dinamo Sassari al Forum di Milano: 70-71.

I ragazzi di coach Matteo Sacchetti espugnano il palazzetto di casa dell’Olimpia : la serie è sul 1-0.

La sorpresa dei playoffs di questa stagione si presenta al Forum di Milano per affrontare Gara-1 contro tutti i pronostici. Arrivata ai quarti di finale da neo-promossa, il club sardo riesce nell’impresa di conquistare il match di apertura della serie contro un’ Armani Jeans a due facce. L’incontro si chiude nei secondi conclusivi con il 2/2 dalla lunetta del miglior rookie della A1, Mauro Pinton, ed il +2 a favore di Sassari. Passano tre secondi ed è David Hawkins impegnato con due tiri liberi, mettendo a segno solo il secondo e consegnando la vittoria ai ragazzi allenati da Matteo Sacchetti.

Sassari sbarca a Milano orfana del playmaker Travis Diener, mettendo in campo una difesa solida e creando grandi problemi all’attacco dei padroni di casa, penalizzato dall’assenza di Jonas Maciulis. L’uomo chiamato a sostituire l’ala lituana è l’americano di Coby Karl, con un fisico meno possente ma una mano più precisa. Il secondo quarto del match conferma l’animo battagliero dei sardi, avanti di 8 punti grazie ad un break di 11-2 firmato da Brian Sacchetti e Manuel Vanuzzo. L’ Armani Jeans trova solo soluzioni forzate con un pessimo 1/10 dalla lunga distanza, di cui 1/5 è di Stefano Mancinelli, ed un’orrenda percentuale dalla lunetta.

Ibrahim Jaaber e David Hawkins tengono Milano in partita e Dan Peterson attende il 22′ (con Sassari sul +2) per schierare Coby Karl come ala forte, senza ottenere il risultato sperato. Il break di 17-6, nato dalla finalizzazione dei recuperi, porta l’ Armani Jeans sul +9. La risposta della Dinamo arriva con le triple del rookie Mauro Pinton e Dimitrios Tsaldaris, basi del 13-3 che riporta i sardi in vantaggio di un solo punto. Benjamin Eze inizia a lavorare bene contro la zona schierata da Romeo Sacchetti, Ibrahim Jaaber si dimostra il solito asso nei recuperi, David Hawkins ci mette il fisico ed i ragazzi allenati da Dan Peterson sono sul +7 al 36′.

Match chiuso? Pronostici come da previsione? Assolutamente no. James White e Mauro Pinton, protagonista di una prestazione mirabile, riescono nell’impresa di ribaltare lo svantaggio di sette punti giungendo a 4” dal termine con il rookie veneziano, in forza agli ospiti, in lunetta. Il resto è storia: la Dinamo Sassari espugna il Forum di Assago conquistando Gara-1 contro tutti i pronostici. Dan Peterson deluso ed i tifosi meneghini increduli: Milano ha bisogno di una scossa in vista di Gara-2 ed il “nano ghiacciato” chiama in aiuto il pubblico milanese.

Foto da www.olimpiamilano.com

Commenti

commenti