Foscarini presenta la nuova collezione 2011

Durante  la scorsa edizione del fuori salone 2011, Foscarini presenta la sua nuova collezione, con Euroluce e le sue quindici nuove proposte, oltre a quattro novità Diesel with Foscarini.

E stato presentato in uno stand multimediale che è stato ideato da Ferriccio Laviani.

A Superstudio Più con Metamorphosis, è stata presentata una splendida coreografia fatta di luci con più di 450 lampade che vanno a diventare delle splendide e grandissime sculture luminose, con Relics from  the next future è andata in scena la nuovissima Diesel Home Collection; mentre al museo Poldi Pezzoli con Di Vaso in fiore, eco la mostra che è stata ispirata proprio alla prima copertina di Inventario, un progetto editoriale che è stato sia promosso che sostenuto proprio da Foscarini

Foscarini a Euroluce, va a proporre 15 nuove proposte, che sono state il frutto della collaborazioni con 13 nuovi talenti e anche con protagonisti affermati proprio della scena del design. Per la prima volta Foscarini presenta i progetti realizzato dallo studio Giapponese Nendo, del giovane Odoardo Fioravanti, dello studio di ricerca  Changedesign, del designer tedesco Werner Aisslinger e di Jean-Marie Massaud una celebrità internazionale del design francese. Lo stand multimediale è stato progettato proprio dall’architetto Ferruccio Laviani; questo stand era un perimetro a maglie che suggeriva al visitatore un percorso che andava snodandosi da un progetto all’altro in modo decisamente suggestivo.

Methamorphosis, ha messo in mostra 7 splendidi modelli del collezioni Foscarini. Dove 464 lampade scomposte, vengono ripetute, reinterpretate  e ricomposte in 22 meravigliose creazioni, diventando splendide sculture di luce in un concerto di luce e con una coreografia che va a mettere in risalto la scena della metamorfosi. Questa sorprendente installazione è stata firmata da Vincente Garcia Jimenez grazie alla collaborazione di Francesco Morosini per il sound e anche di AJ Weissbrd per lo splendido lighting design.

Relics from the next future,  è la collezione Diesel Lighthing disegnata proprio dal  Diesel Creative Team  e sviluppata da Foscarini, i questo modo ecco che accresce l’amplia proposta con nuove lampade dallo stile ironico, irriverente e anche creativo. Nello stand Foscarini è stata dedicata una zona oltre ad essere stato protagonista proprio di Relics from the next future; i complementi d’arrendi insieme alle lampade Diesel  sono state presentati insieme come se fossero dei reperti di una memoria passata ma che tanto passata non è facendosi i portavoce del nostro vivere quotidiano.

Di vaso in fiore, altro non è che l’inventario tra natura e design, è stata in mostra al museo Poldi Pezzoli; un vaso da fiori è un oggetto ch da sempre viene guardato, studiato e anche reinterpretato da vari personaggi come:  designer, artisti e anche architetti; diventa anche protagonista della prima copertina proprio di inventario, uno splendido progetto editoriale che è stato sostenuto proprio da Foscarini oltre che diretto da Beppe Finessi. Ad oggi sono più di 50 vasi che sono stati vestiti da un maestro fioraio e hanno dato vita proprio a “Di vaso in fiore”. Questo è un’importante appuntamento che ha confermato proprio l’impegno di Foscarini nel promuovere la creatività, la ricerca e anche le innovazioni culturali con un respiro internazionale come: le Biennali d’Arte e Architettura di Venezia della quale Foscarini è sponsor dal 2008.

Per maggiori informazioni: www.foscarini.com

Commenti

commenti