Fantacalcio: consigli giornata 37

Penultima giornata di campionato e pochi verdetti ancora da scrivere: i più importanti sono quarto posto e ultima retrocessione. Nel primo caso, tutto lascia pensare ad un turno favorevole per l’Udinese di Totò Di Natale che in casa di un Chievo ormai appagato può fare uno scatto decisivo e forse che può valere la matematica certezza di approdare ai preliminari di Champions. Lazio e Roma, però, guidate da Mauro Zarate e Francesco Totti rispettivamente contro Genoa in casa e Catania in trasferta, non lasceranno nulla di intentato. Rimane solo un barlume di speranza, flebilissimo per la Juventus, che rischia addirittura l’Europa League se non farà risultato a Parma e si affiderà ad Alex Del Piero e Alessandro Matri. Sul fronte retrocessione, sfida delicatissima a Genova dove la Samp si affida ai gol di Nicola Pozzi per battere un Palermo indecifrabile e mantenere viva la speranza; potrebbe non bastare però se il Lecce dello scatenato David Di Michele vincerà a Bari, in un derby pugliese infuocato dalle polemiche infrasettimanali contro la squadra biancorossa. Il resto è contorno, con Cesena – Brescia e Fiorentina – Bologna che potrebbero decretare la matematica salvezza di romagnoli ed emiliani; la passerella del Milan scudettato a San Siro contro un Cagliari già in vacanza e la sfida tra le deluse Napoli e Inter che hanno cullato a lungo il sogno scudetto.

Ecco gli “in” e gli “out” della settimana secondo il nostro giudizio:

LAZIO – GENOA

Nella Lazio, scegliamo uno Zarate in buona forma ed Hernanes che sta crescendo in questo finale di stagione; sorprese potrebbero arrivare anche da Muslera, Ledesma o magari l’ex Sculli; rischiano Stendardo, Garrido, Scaloni e Matuzalem. Nel Genoa, fiducia alla coppia gol Palacio-Floro Flores che qualcosa inventano sempre; solido Kucka, da bonus Criscito e Milanetto; sorpresa Antonelli; dietro evitiamo “papera” Eduardo, Dainelli, Moretti e anche Rafinha.

IN: Muslera, Ledesma, Hernanes, Zarate, Criscito, Kucka, Palacio, Flores

OUT: Stendardo, Garrido, Scaloni, Matuzalem, Eduardo, Dainelli, Moretti

MILAN – CAGLIARI

Nel Milan, puntiamo quindi sui “senatori”: Abbiati, Thiago Silva, Gattuso, Seedorf, Robinho e Ibra, con la sorpresa Pato se rientrerà dal primo minuto; qualche dubbio solo su Nesta, Zambrotta, Ambrosini e Van Bommel, anche se non reputiamo probabili grossi scivoloni nei voti. Nel Cagliari, gli unici a poter accendere la luce sono Cossu, il capitano Conti e, se in giornata, Acquafresca; occhio anche al guerriero Nainggolan; fuori la difesa, soprattutto Agazzi, Perico, Canini e Ariaudo.

IN: Abbiati, Silva, Ibrahimovic, Pato, Nainggolan, Cossu, Acquafresca

OUT: Nesta, Zambrotta, Ambrosini, Van Bommel, Agazzi, Perico, Ariaudo

FIORENTINA – BOLOGNA

Nella Fiorentina pimpante delle ultime settimane, in forma Cerci e Gilardino; segnali di risveglio anche da Mutu ma non escluderemmo neppure Montolivo e Vargas; Behrami tra i più continui in assoluto; dietro sì a Boruc e Gamberini, no De Silvestri e Natali; dubbio D’Agostino. Nel Bologna speranze come al solito affidate a Di Vaio; poi Gimenez, Ramirez e Morleo come sorprese; fuori Moras, Portanova, Mutarelli e Della Rocca.

IN: Boruc, Behrami, Cerci, Gilardino, Vargas, Morleo, Gimenez, Di Vaio

OUT: De Silvestri, Natali, Pasqual, D’Agostino, Moras, Portanova, Della Rocca

BARI – LECCE

Nel Bari, da verificare quanto peseranno le polemiche infrasettimanali sull’umore dei giocatori, noi optiamo per i più esperti come Gillet e Gazzi o giovani interessanti come Rudolf, se recupera, Bentivoglio e Huseklepp; non dimenticate neppure Ghezzal; fuori Belmonte anche per motivi extrasportivi, Rossi, Parisi e Donati; sorpresa Romero? Nel Lecce, non si prescinde da Di Michele, Olivera e capitan Giacomazzi, ma staremmo attenti anche a sorprese come Mesbah, Rosati o Chevanton; no invece a Gustavo, Fabiano e Vives.

IN: Gillet, Gazzi, Bentivoglio, Romero, Giacomazzi, Olivera, Di Michele

OUT: Rossi, Belmonte, Parisi, Donati, Gustavo, Fabiano, Vives, Munari

CATANIA – ROMA

Negli etnei, Bergessio in buona forma, meglio di Lopez, e con lui il difensore goleador Silvestre e Gomez; possibili soprese Biagianti, Schelotto o Lodi; non ci fidiamo invece di Alvarez, Capuano, Carboni e Ricchiuti. Nella Roma, sicuri Juan, Pizarro e Totti, gente che raramente delude, al contrario dei vari Riise, Taddei e Vucinic, quest’anno molto altalenanti; per il resto si possono rischiare Simplicio e Greco, fuori per precauzione Doni, Cassetti e Burdisso.

IN: Silvestre, Biagianti, Gomez, Bergessio, Juan, Pizarro, Simplicio, Totti

OUT: Alvarez, Capuano, Carboni, Ricchiuti, Doni, Cassetti, Taddei, Vucinic

CESENA – BRESCIA

Nel Cesena, i protagonisti annunciati sono i soliti: Antonioli, Parolo, Giaccherini e Jimenez, ma vediamo buone possibilità anche per Budan o Malonga; in mezzo Caserta più solido di Sammarco, dietro ok anche Ceccarelli; fuori pure Pellegrino e Felipe. Nel Brescia, si spera in uno motto d’orgoglio di Eder o Caracciolo, mentre tra le sorprese andremmo su Zambelli, Berardi, Daprela e Kone; fuori Arcari, Zebina e Vass; curiosità per il possibile esordio dell’enfant prodige Leali.

IN: Antonioli, Giaccherini, Jimenez, Malonga, Kone, Caracciolo, Eder

OUT: Pellegrino, Felipe, Lauro, Sammarco, Arcari, Zebina, Vass, Hetemaj

CHIEVO – UDINESE

Nei gialloblu, probabilmente appagati, salviamo Sorrentino e Pellissier; tra le sorprese annoveriamo Sardo, Jokic, Constant e Moscardelli; fuori invece Andreolli, Cesar, Rigoni, Mantovani e Fernandes. Nell’Udinese, ormai Handanovic è diventato valore aggiunto per la quantità di rigori che para, poi i più affidabili e in forma, tra cui Benatia, Isla, Inler e naturalmente la coppia Sanchez – Di Natale; non rischieremmo invece Zapata, Domizzi, Pinzi ed un Armero in leggero calo.

IN: Sorrentino, Jokic, Pellissier, Handanovic, Isla, Inler, Di Natale, Sanchez

OUT: Andreolli, Cesar, Mantovani, Rigoni, Fernandes, Domizzi, Zapata, Pinzi

PARMA – JUVENTUS

Nel Parma, ci aspettiamo “vendette” da Giovinco e Amauri, se torna, ma magari anche dall’altro ex Candreva; se l’italobrasiliano non ce la fa, lasciate perdere Bojinov e con lui Lucarelli, Gobbi e Morrone. Nella Juve, Matri e Del Piero dentro, con Pepe, Barzagli e Aquilani; fuori Motta, Chiellini e Grosso; sorprese Buffon o Martinez.

IN: Zaccardo, Candreva, Giovinco, Amauri, Barzagli, Pepe, Del Piero, Matri

OUT: Lucarelli, Gobbi, Morrone, Bojinov, Motta, Chiellini, Grosso, Melo

SAMPDORIA – PALERMO

Nei blucerchiati, ci affideremmo al fiuto del gol di Pozzi, all’intraprendenza di Biabiany e alla fantasia di Guberti e al cuore di Palomboi; possibile comprimario Laczko; fuori la difesa, specie Volta, Lucchini e Zauri, mentre Da Costa potrebbe regalare qualche soddisfazione. Nel Palermo, in formazione tipo, dentro Bovo e Balzaretti dietro, Nocerino in mezzo, Pastore e Miccoli davanti; qualche dubbio solo su Sirigu, Munoz e Bacinovic; tra Ilicic e Pinilla preferiamo il secondo.

IN: Guberti, Palombo, Pozzi, Biabiany, Balzaretti, Pastore, Pinilla, Miccoli

OUT: Zauri, Volta, Lucchini, Tissone, Sirigu, Munoz, Bacinovic, Ilicic

NAPOLI – INTER

Nel Napoli, senza Cavani è dura e diventa “obbligatorio” puntare su Lavezzi e Hamsik; altri giocatori come Maggio e Dossena sembrano un po’ scarichi, magari provate con Zuniga; dietro Cannavaro e basta; fuori De Sanctis, Campagnaro, Ruiz e Gargano. Nell’Inter, Eto’o e Pazzini in gran forma, dentro insieme a Cambiasso e Nagatomo; si potrebbe rischiare qualcosa dietro specie in Ranocchia e Chivu; non convincono neppure Kharja e Motta.

IN: Cannavaro, Zuniga,Hamsik,Lavezzi,Nagatomo,Cambiasso,Pazzini, Eto’o

OUT: Campagnaro, Ruiz, Dossena, Gargano, Ranocchia, Chivu, Kharja, Motta

Commenti

commenti