Hanno fatto la tac al matrimonio di Kate e William

Attesa, media, curiosi, turisti e vetrine…

Altro che matrimonio, questa è stato un evento pubblico!!

Oggi i media riportano in tutte le forme possibili immaginabili tutto quello che un uomo, o forse meglio, una donna potesse chiedere su questo giorno, che volenti o nolenti ha scritto un pezzo di storia, una pagina che verrà studiata nella storia della Gran Bretagna.

Lei bella, lui bello, entrambi ricchi, nessuno dei due vergine (…), scarpe di lei Alexander McQueen, abito di lei Sarah Burton.

Lui un po’ come il principe delle fiabe, con una “piazza” di troppo in testa, lei un po’ Grace Kelly, ma con dei criticabilissimi capelli sciolti.

E la nostra simpatica, ormai attempata regina che stava nel mezzo tra Titti, e la signora dei Ferrero Rocher…

Poveri sposi da un lato e beata vita futura dall’altro. Non li hanno lasciati in pace per un minuto, ormai già da inizio anno. Se le spose “comuni” hanno la gastrite a lei una bella ulcera gastrica non l’ha tolta nessuno. Persino il suo primo passo nella grande abbazia di Westminster è stato programmato: 11:00 in punto, che ansia… Ma per un principe si fa questo ed altro…

E tra una guerra dei cappelli più orripilanti del mondo, anche la fede si rifiutava di entrare…

Ma come nella migliore tradizione tutto è bene quel che finisce bene.

Kate e William ora sono duchi di Cambridge, giovani e sposini novelli.

E… vissero felici e contenti…. forse.