GP Portogallo: Lorenzo è il re

A seguito del rinvio del Gran Premio del Giappone, il prossimo appuntamento della MotoGP è l’Estoril.

In Portogallo è Jorge Lorenzo a far da padrone con tre vittorie consecutive e la striscia ancora aperta.

Dopo il rinvio del Gran Premio del Giappone, il Motomondiale si prepara al weekend portoghese fra le curve del circuito Fernanda Pires da Silva, nella località di Estoril. Dal 2008 ad oggi, per tre edizioni consecutive, il gradino più alto del podio è riservato allo spagnolo Jorge Lorenzo, vincente sempre in sella alla Yamaha YZF-M1 del team ufficiale e sempre come compagno di scuderia di Valentino Rossi ma, rispetto al 2010, le cose sono cambiate parecchio. Lo scorso anno il maiorchino, scattato dalla pole position e partito male, recuperò il “Dottore”, rientrato da poco dopo l’infortunio subìto al Mugello, conquistando il successo finale mentre la bagarre più spettacolare fu la lotta per il terzo posto fra i connazionali Andrea Dovizioso, in sella alla Honda gestita dall’ HRC, e Marco Simoncelli, con la RC212V “clienti” del team di Fausto Gresini: la spuntò il pilota di Forlimpolpoli.

Quasi sempre programmato nel finale di stagione, in questo 2011 il Gran Premio del Portogallo è la terza prova del Motomondiale. Jorge Lorenzo si presenta come leader della classifica generale con 45 punti, secondo in Qatar e vincente nell’ultima gara a Jerez de la Frontera. Il n.1 maiorchino, in sella alla Yamaha YZF-M1, tiene 9 lunghezze di vantaggio sul connazionale Daniel Pedrosa, pilota del team HRC. Casey Stoner, terzo alle spalle del compagno di scuderia con 11 punti di ritardo dal Fantino di Sabadell e 20 dallo spagnolo in testa al Mondiale. Nicky Hayden, a quota 23, e Valentino Rossi, 20 punti e pronto a stupire i suoi rivali su un circuito che gli è sempre piaciuto, sono quarto e quinto in campionato, con l’italiano chiamato al riscatto dopo il pessimo errore commesso durante il Gran Premio di Spagna ai danni dell’australiano in sella alla RC212V del team ufficiale.

Per quanto riguarda l’infermeria, è previsto il rientro di Loris Capirossi ed il recupero lampo di Alvaro Bautista, non partito in Qatar ed assente a Jerez de la Frontera (sostituito da John Hopkins) a causa della frattura del femore subìta dopo una caduta a Losail. Il dottor Villamor ha dichiarato che gli esami eseguiti presso l’ USP Hospital San José di Madrid hanno dato esito positivo per il ritorno in pista dello spagnolo. Il connazionale Daniel Pedrosa, operatosi dopo il Gran Premio di Spagna per decomprimere l’arteria succlavia sinistra e risolvere definitivamente l’infortunio che gli causa continue perdite di sensibilità e di forza nel braccio, è pronto ad affrontare la prova dell’Estoril, nonostante la condizione fisica non ottimale.

Gran Premio del Portogallo: lo spettacolo è assicurato!

Foto da www.sport10.it

Commenti

commenti