23° giornata

Con il match fra Armani Jeans Milano e Montepaschi Siena rinviato, è la Bennet Cantù ad approfittarne.

I lombardi vincono in Sardegna e si portano al secondo posto. Teramo aggancia Brindisi.

Al Serradimigni di Sassari, la Bennet approfitta del rinvio del match fra Armani Jeans Milano e Montepaschi Siena, conquistando una vittoria fondamentale, salendo al secondo posto in solitaria. Nonostante una buona partenza dei padroni di casa, Cantù si porta avanti grazie al solito Mazzarino, subendo il ribaltone sul finire del secondo quarto, con 8 punti in fila di Plisnic e la Dinamo avanti per 38-34 all’intervallo. Al rientro in campo gli ospiti cambiano volto, trasportati dalla gran difesa di Mian, si portano sul 74-76 a 23 secondi dalla fine, grazie al canestro di Leunen. White sbaglia il tiro decisivo e i sardi sono costretti alla sconfitta, restando a quota 20 in campionato ed un margine di 6 punti dalle ultime due in classifica. I ragazzi di coach Recalcati ottengono il successo che vale il secondo posto in solitaria, tenendo conto che l’Olimpia ha una partita da recuperare. La prossima giornata vedrà Sassari impegnata a Bologna mentre la Bennet ospiterà Montegranaro, reduce dalla grande vittoria casalinga ai danni di Brindisi.

Nonostante sei uomini in doppia cifra, Roma subisce la terza sconfitta in quattro gare ed esce provvisoriamente dalla top8. Varese, capace di gettare al vento per due volte un vantaggio di 15 punti, ottiene la terza vittoria consecutiva e l’ingresso nella zona playoffs. La Lottomatica, rimessa in partita dai primi sei minuti dell’ultimo periodo di Charlie Smith, autore di 13 punti,con la Cimberio frenata prima da un fallo antisportivo fischiato a Fajardo e poi da un tecnico chiamato ai danni di Slay, trovatasi sul -1 a due minuti dal termine, spreca tutto con un’imbarazzante 10/20 dai tiri liberi. A 15” dalla sirena è la tripla di Washington a dare qualche speranza ai capitolini, ma Stipcevic (14) chiude i conti dalla lunetta e porta Varese a quota 22 in campionato, in attesa del prossimo turno con Caserta ospite al PalaWhirlpool. Roma esce dalla Top8 e rimane a 20 punti: la prossima sfida sarà al PalaLottomatica contro la Banca Tercas Teramo.

Caserta ospita la Vanoli-Braga al PalaMaggiò, uscendo con il 95-79 finale ed il ribaltamento della differenza canestri subìta nel match di andata. In controllo sin dalle battute iniziali, la Pepsi conduce sino alla sirena, toccando il +13 al 17′. Nel terzo quarto, dopo un tentativo di rimonta di Cremona, costruito con Foster e Milic, è Bowers a rimettere i campani in carreggiata, portando i padroni di casa a quota 22 in campionato, raggiungendo la Top8. I lombardi escono provvisoriamente dalle prime otto, rimanendo a 20 punti ma pronti alla prossima sfida all’Adriatic Arena di Pesaro.

Alla Banca Tercas serve un overtime per superare Avellino ed agganciare Brindisi in classifica generale. Dopo un match combattuto, conclusosi nel peggiore dei modi con lo scontro fra Omar Thomas e De la Fuente nel tunnel degli spogliatoi, Teramo conquista una vittoria importante in chiave salvezza. I padroni di casa concludono i primi venti minuti con 51 punti, sul +10, conducendo l’incontro sino al momento in cui Green decide di colpire dalla distanza, ribaltando il risultato a favore di Avellino, ma fallendo il tiro della vittoria, costringendo le due formazioni al supplementare. Gli ultimi 5′ di gara sono segnati dai rimbalzi offensivi conquistati da Davis e, nonostante i 34 punti messi a referto da Swewczyk, l’Air esce dal Palascapriano con una sconfitta, rimanendo al quarto posto a quota 24. Gli abruzzesi, con Diener (29), portano a casa due punti d’oro ed il prossimo turno li vedrà affrontare Roma al PalaLottomatica, mentre gli irpini saranno ospiti dell’Armani Jeans Milano.

Biella conduce dall’inizio dell’incontro con la Scavolini-Siviglia, ribaltando la differenza canestri subita nel match di andata e portandosi a +4 dalla coppia di coda formata da Teramo e Brindisi. L’Angelico parte con un 9-0 schiacciante, passando 40′ sempre in vantaggio ai danni di una Pesaro tenuta in partita solo dagli sforzi dell’ex Diaz e di Almond. Il successo porta i piemontesi a quota 18, con quattro lunghezze di vantaggio sulla zona retrocessione, alla vigilia del prossimo impegno casalingo con Treviso. Gli ospiti rimangono a 20 punti, per ora fuori dalla Top8, ma attesa alla ripresa nel prossimo turno con Cremona ospite.

La rissa finale tra Taylor e Ford, entrambi espulsi, è la conclusione mena adatta per la schiacciante vttoria casalinga di Montegranaro ai danni di Brindisi. Finisce 96-54, con Antonutti (20) e Toolson (21) a creare il distacco iniziale pari a +16, divario mai colmato dagli ospiti. La Fabi-Shoes ottiene il successo che vale i 20 punti in campionato, a sole due lunghezze dalla zona playoffs, costringendo la Enel ad un pesante KO. I pugliesi rimangono a quota 14, agganciati da Teramo ed ora in ultima posizione.

Foto da www.sport-blog.it

Commenti

commenti