Domande senza risposta

Ultimamente, mi pongo spesso e volentieri la stessa domanda: certi avvenimenti, nella vita, accadono per caso o sono frutto del destino?

E’ tutto prestabilito, o noi esseri umani, siamo artefici di ogni singolo momento del nostro percorso?

Sono quesiti che mi affollano la mente in modo particolare, in questo periodo della mia vita. Che non è cambiata di una virgola, rispetto a qualche mese fa… eppure è così diversa!

Vedo tutto con occhi nuovi. Chi prima mi faceva rabbia, ora ha la mia compassione. Chi non ha mai fatto nulla per capirmi e non ha ricambiato tutto quello che ho dato, lo lascio andare senza rimpianti. So che certe cose, certe persone, restano uguali a loro stesse. Per sempre.

Hanno un loro percorso…

Ma mi chiedo comunque: se è così… perchè non diamo ascolto a quelle voci interiori, che a volte sentiamo? Perchè non notiamo “prima” certi segnali che ci mettono in guardia?

Perchè proseguiamo imperterriti e ciechi, facendo finta che va tutto bene? Fino a che un bel giorno (perchè, prima o poi  arriva quel giorno) d’improvviso cade il velo e ti si presenta la realtà in tutta la sua tristezza. Se le cose che vediamo non ci piacciono affatto…

O magari ne siamo felici, perchè finalmente ne prendiamo atto.

Tanta confusione, tanti perchè…

Qualcuno tempo fa mi disse, che a un certo punto della vita si fanno dei bilanci: più o meno ho l’età fatidica… il problema è che se fai i bilanci e i conti non tornano, che fai?

Vorrei delle risposte alle mie domande, ma… non le trovo!

Commenti

commenti