EuroBasket 2011

L’Eurobasket 2011 prende forma dopo il sorteggio riguardante i quattro gironi della prima fase.

La corsa al titolo, detenuto dalla nazionale spagnola, parte dal 31 agosto, con degli incroci mozzafiato.

L’Eurobasket 2011 prende forma dopo il sorteggio che vede delinearsi i quattro gironi della prima fase, formato ognuno da sei formazioni. Il passaggio del turno sarà in mano alle prime tre di ogni raggruppamento ed i pronostici non sono semplici. Incroci mozzafiato per match dalla grande intensità: tutto questo inizierà il 30 agosto in Lituania.

Il girone A avrà sede ad Altyus e racchiude cinque squadre, più una ancora da conoscere a seguito dell’Additional Qualifyng  Round che vede impegnate le nazionali di Portogallo, Finlandia ed Ungheria. Nel primo raggruppamento si scontreranno, in un programma che prevede un tabellone di sola andata, la Spagna (campione in carica) del campione NBA Pau Gasol e della stella catalana Ricky Rubio, la selezione della Turchia (forte della presenza di Hidayet Turkoglu, giocatore degli Orlando Magic), i padroni di casa della Lituania (selezione in cui spicca il nome di Shystof Lavrinovic), la Gran Bretagna e la Polonia (Szymon Szewczyk, dell’Air Avellino, fa parte di questo roster). La sesta formazione sarà la seconda classificata dello spareggio a tre, che precederà l’evento.

Il paese di Siaulai ospiterà il girone B dell’Eurobasket 2011. La nazionale italiana fa parte di questo raggruppamento e coach Pianigiani ha chiamato a gran voce i tre giocatori “azzurri” impegnati in NBA. Danilo Gallinari (da poco ai Denver Nuggets), Andrea Bargani (ormai pedina fondamentale nel roster dei Toronto Raptors) e Marco Belinelli (in netta ripresa dopo il passaggio ai New Orleans Hornets) sperano di poter essere presenti all’inizio del torneo. Si inizia il 31 agosto contro la Serbia (in cui spicca il nome di Nenad Krstic, giocatore dei Boston Celtics), per poi presentarsi sul parquet il giorno successivo di fronte alla selezione della Germania di Dirk Nowitzki. Il 2 settembre, l’avversaria sarà la Lettonia di coach Kestutis Kemzura e, dopo una giornata di pausa, sarà la volta della Francia di Nicolas Batum (Portland Trail Blazers), Boris Diaw (Charlotte Bobcats), Ronny Turiaf (New York Knicks) e del grande Tony Parker, stella dei San Antonio Spurs. Si chiude la prima fase il 5 settembre con Israele, sperando di riuscire a rientrare fra le prime quattro per il passaggio del turno.

A Panevezys si sfideranno Grecia (Zisis e Spanoulis), Croazia (Vujcic e Planinic), Montenegro (Predrag Drobnjak) e Bosnia-Erzegovina (Henry Domercant), in un mix di incontri ad alta tensione. Sarà interessante scoprire chi avrà la lucidità e la forza di passare alla seconda fase in un raggruppamento così focoso. Nel girone verrà inclusa anche la prima classificata dell’Additional Qualifyng Round che, ricordo, includerà Portogallo, Ungheria e Finlandia.

Klaipeda ospiterà le sorteggiate nel girone D. La Slovenia (Dragic, Jagodnik e Nachbar) dovrà vedersela con la Russia (Mozgov e Kirilenko), Belgio, Georgia (Shammond Williams, Tyrone Ellis e Shermadini), Ucraina (Pecerov) e Bulgaria (Rowland, Ivanov e Kostov) per una prima fase intensa di significati.

Le prime quattro di ogni raggruppamento si presenteranno alla seconda fase per essere nuovamente suddivise in due gironi da sei selezioni ciascuno. Dal 7 al 12 settembre, le nazionali si sfideranno per conquistare i primi quattro posti in classifica per qualificarsi ai quarti di finale, al via dal 14 settembre a Kaunas. Il tabellone si creerà in base al posizionamento di ogni formazione nella graduatoria del raggruppamento. La prima del girone A incontrerà la quarta del girone B  così via.

Le due finaliste di Eurobasket 2011, oltre a potersi giocare il trofeo internazionale, conquisteranno l’accesso diretto per i Giochi Olimpici d Londra 2012. Le selezioni che si classificheranno dal terzo al sesto posto avranno la possibilità  di entrare nel torneo di qualificazione per le Olimpiadi, formato in totale da dodici formazioni.

foto da www.basketcaffe.com

Commenti

commenti