Cosa visitare a Padova

Uno dei centri più dinamici culturalmente del nord-est, Padova brilla fin dal passato per grandi tradizioni artistiche e culturali; ma in tutto il mondo è nota come la città del Santo: Sant’Antonio da Padova morto qui nel 1231 d.C.

Quindi la Basilica a lui dedicata è uno dei più famosi santuari del il mondo. Costruita tra il XIII e il XIV sec. d.C. per custodire le spoglie del Santo. Le sue dimensioni sono imponenti, all’interno ci sono varie opere d’arte degne di nota, tra cui i bronzi di Donatello. All’esterno eseguita dalle stesse mani si erge un’opera scultorea equestre tra le più belle d’Italia: il monumento al Gattamelata.

Vicino alla Bsilica di notevole importanza, si trova l’Orto Botanico, fondato nel 1545 d.C., il più antico d’Europa e tutelato dall’UNESCO.

Prato della Valle, o Isola Memnia (dal suo costruttore Andrea Memno) è tra le più grandi piazze d’Europa, costruita nel 1775, è ancora oggi punto vitale della città. Avvengono infatti proprio qui fiere, concerti, eventi di ogni genere, anche ricreativi durante la settimana e nei giorni festivi. La Piaza è circondata da statue di uomini illustri per la storia di Padova. Vicino a questa piazza sorge un altra importante e maestosa chiesa, quella di Santa Giustina.

Un’altra zona monumentale della città è quella del centro, con Piazza Cavour e il suo bellissimo Caffè Pedrocchi del XIX sec. in parte neogotico e neoclassicocostruito dall’architetto G. Jappelli.

Proprio qui si trova l’università del 1222. é uan delle più antiche d’Europa e il palazzo “Bo”, che ora la ospita, è del 1500, con cortile loggiato di straordinaria bellezza.

Un’altra Piazza suggestiva è quella delle Erbe, per il pittoresco mercato quotidiano di frutta e verdura e per il Palazzo della Ragione, con faccaita a logge del’300, sede dei tribunali della città.

Il piano superiore ha una sala lunga 81 m per 27 m ed è competamente affrescata.

C’è pio la Piazza dei Signori, con il Palazzo del Capitano, del 1600 che incorpora un orologio del 1437, il primo in Italia; e la loggia della Gran Guardia del 1500.

Il Battistero del Duomo è una costruzione del 1200 ed è interamente affrescato.

La chiesa degli Eremitani con affreschi del Mantegna e il suo interessante museo, che illustra la storia di Padova, sorgono accanto alla Cappella degli Scrovegni. Piccola chiesa del XIV sec. totalmente decorata dagli affreschi di Giotto: è il più completo ciclo di affreschi realizzato dal pittore.

Dunque, buon divertimento!! Alla fine della giornata, anche se il centro storico non è molto grande, vi consiglio un pediluvio!

Commenti

commenti