A San Diego è Reed

I protagonisti dell’AMA Supercross USA sbarcano a San Diego per la sesta prova stagionale.

Ryan Villipoto rischia di perdere la leadership conquistata a Houston la scorsa settimana.

Il maltempo che ha colpito pesantemente il sud della California non rovina lo spettacolo dell’AMA Supercross USA a San Diego. Nonostante la pista sia stata protetta dalle insidie climatiche, non sono mancate le cadute importanti. All’apertura del cancelletto di partenza è Chad Reed a scattare meglio di tutti, guadagnandosi il comando della gara in sella alla Honda, gestita dal suo team a conduzione personale dell’australiano. Ryan Villipoto incappa in una caduta e, costretto ad una sosta per riparare il parafanghi anteriore, perde molto tempo lasciando a James Stewart la possibilità di conquistare la leadership in campionato.

Trey Canard riesce a portare il sorpasso ai danni del proprio compagno di squadra, ottenendo il comando della tappa di San Diego, ma resiste poco. Dopo appena tre tornate sbaglia e scivola a terra, consegnando ancora il primo posto a Chad Reed. Dopo pochi giri è ancora steso e, stavolta, è il pilota della Suzuki Ryan Dungey ad approfittarne. Ryan Villipoto, dal canto suo, è abile nel mettere in scena una grandiosa rimonta che lo vede concludere la sesta prova dell’AMA Supercross USA in settima posizione. Il pilota della Kawasaki ottiene 14 punti, fondamentali per rimanere in vetta alla classifica generale, con tre lunghezze di vantaggio su James Stewart, giunto terzo a fine gara. Trey Canard conclude in quarta posizione, precedendo Davi Millsaps ed il pilota della KTM, Short. Ottavo giunge Brett Metcalfe, alfiere della Suzuki, anticipando al traguardo Mike Alessi, KTM 350, e Brayton, Yamaha.

Ryan Villipoto si presentarà ad Atlanta, prossima tappa dell’AMA Supercross USA, ancora come leader del campionato, con 146 punti e tre lunghezze di vantaggio su James Stewart. A 130 punti, in terza posizione, si trovano Chad Reed, vincitore a San Diego, e Trey Canard, il suo compagno di scuderia in Honda. Quinto è il campione in carica Ryan Dungey a quota 123, con 28 lunghezze di vantaggio su Short.

foto da www.motorcyclenews.com

Commenti

commenti