Ancora MensSana!

L’ultimo atto delle Final Eight 2011 si consuma al PalaIzosaki di Torino.

Per la finale di Coppa Italia si affrontano Montepaschi Siena e Bennet Cantù.

Pomeriggio di fuoco al PalaIzosaki di Torino: scendono in campo Montepaschi e Bennet per giocarsi la Coppa Italia 2011. La sfida fra Davide e Golia si conclude, come da pronostico, con il gigante che conquista il trofeo, ma soffre l’avversario ostico. Cantù ci prova sino alla fine, mostrando grande gioco e grinta da vendere, ma a 54” dal termine Zisis chiude la pratica con la tripla spezza gambe. Siena bissa il successo dello scorso anno anche grazie al ritorno sul parquet di Ksystof Lavrinovic. Il lituano è il migliore in campo nonostante la condizione fisica non ancora al top, regalando ai toscani l’ennesima coppa nazionale.

Il primo quarto è lo specchio dell’incontro, con la Montepaschi che tenta la fuga e la Bennet pronta a ricucire lo strappo senese. Al primo parziale dei toscani, 14-2, rispondono Tabu e Nicolas Mazzarino, autori del 10-2 utile a raggiungere il pareggio sul risultato di 22-22. Nel secondo periodo è Leunen a mettere in difficoltà la difesa della MensSana, grazie alla sua grande velocità, e Cantù si porta davanti. Stonerook e Zisis hanno già tre falli sulle spalle, la regia senese soffre ed i lombardi comandano sul 26-31.

Nel momento di difficoltà, Siena si affida a Ksystof Lavrinovic che firma il 6-0 del sorpasso, seguito dallo strappo del 57-45, grazie all’unico canestro della serata di Shaun Stonerook ed i punti di Carraretto. La Bennet non molla e, con il solito Nicolas Mazzarino, aiutato da Tabu e Dennis Marconato, si tiene sotto e prova a vincere la gara, fino alla metà dell’ultimo quarto. Gli ultimi cinque minuti vedono la difesa di Cantù quasi immobile di fronte agli attacchi della MensSana. Il match è chiuso dalla tripla di Zisis, a 54” dalla sirena, e dal successivo recupero di Rimas Kaukenas.

Siena conquista la Coppa Italia e Pianigiani vince la nona finale su nove disputate: una statistica perfetta per il coach della nazionale italiana.

Siamo arrivati a Torino nel momento peggiore della stagione, con Cantù in perfetta forma. – afferma l’allenatore della Montepaschi Siena – Nel finale di gara abbiamo messo in campo una pallacanestro di pregiata fattura e ne sono soddisfatto. Un’altra vittoria per un grande club”.

La Montepaschi è la miglior squadra d’Italia e noi stavamo riuscendo nell’impresa. – dichiara coach Trinchieri – Non sono deluso ma soddisfatto per questa partita. Abbiamo scoccato la nostra freccia ed abbiamo solo sfiorato il bersaglio. Sono orgoglioso dei miei ragazzi: ora la testa al campionato.

Commenti

commenti