Avellino o Cantù? Siena attende

Chi affronterà la Montepaschi Siena in finale di Coppa Italia?

In campo Bennet Cantù ed Air Avellino per decidere la sfidante dei campioni in carica.

La Bennet di coach Trinchieri affronta l’Air, allenata da Frank Vitucci, per decidere chi accederà alla finale di Coppa Italia contro la Montepaschi Siena, detentrice del trofeo. Cantù si presenta al PalaIzosaki il giorno dopo aver eliminato, dalle Final Eight, l’Angelico Biella grazie ad una prestazione di alto livello. La seconda forza del campionato sono proprio i lombardi, a caccia della sfida con i toscani per dimostrare di essere l’anti-Siena di questo 2011. L’avversario di serata è Avellino, team in grave crisi economica e con un roster estremamente ridotto. Gli irpini hanno sconfitto l’Armani Jeans Milano, di coach Dan Peterson, per arrivare alla semifinale, con una prova di squadra che ha alimentato le speranze della tifoseria, giunta ieri dalla Campania per sostenere la Scandone fino alla finale tanto sognata.

Bennet ed Air sembrano equilibrarsi ad inizio match, con i lombardi un pelo superiori, ma senza fare la differenza. Serve il solito Nicolas Mazzarino che approfitta del calo di pressione della difesa campana per colpire con due triple, base di un parziale di 8-0, valevole per il 23-16 temporaneo. Gli irpini perdono Johnson e Frank Vitucci sposta Micov nel ruolo di ala forte, a servizio di Ortner che, da quel momento, si sblocca. Avellino commette l’errore di affidarsi ancora a Marques Green, eroe della sfida vinta contro l’Olimpia Milano, ma spento nel match con Cantù: Mike Green lo marca a dovere e lo limita fortemente.

Nicolas Mazzarino, dopo aver siglato le due triple del primo strappo lombardo (23-16), sale in cattedra nel secondo periodo con un 5/6 da 3 travolgente e 17 punti, per il +19 a favore della Bennet, in soli 10 minuti. La Scandone si spegne pian piano ed anche Szewczyk cede ai ragazzi di coach Trinchieri.

Cantù ritorna in finale di Coppa Italia dopo quella disputata nel 2003. Otto anni fa affrontò la Benetton Treviso, perdendo il trofeo ma aggiudicandosi la Supercoppa Italiana di quella stagione. Domenica pomeriggio, al PalaIzosaki di Torino, si troverà di fronte la Montepaschi Siena, a seguito della sconfitta subita alla quinta giornata di campionato. Alla NGC Arena finì 72-75 a favore della MensSana con l’ex di turno, Shaun Stonerook, coinvolto in un principio di rissa nel finale di partita, sedato dall’intervento dei carabinieri. In quella sfida risultarono decisivi Bo McCalebb e Lavrinovic, i due grandi assenti nel roster di Pianigiani.

La “Regina d’Europa” contro i campioni in carica: Cantù è davvero l’anti-Siena?

Commenti

commenti