Il Cigno nero

Ed eccoci qua con un nuovo film che è stato il film di apertura del festival di Venezia 2010 sto parlando di “il cigno Nero” in prossima uscita nelle nostre sale il 18 Febbraio.

Questo film parla della danza, ma non della danza moderna hip-pop o contemporanea , ma di danza classica; Nina fa parte del New York City Ballet, che ha un sogno ambiziosi e stupendo allo stesso tempo: un ruolo importante, che in qualche modo possa spezzare la sua eterna adolescenza…

Nina così per ottenere la parte, comincia un allenamento terribile sotto la supervisione di Thomas Leroy un coreografo appassionato che decide di fare di Nina una star; così Leroy decide di affidarle, nella sua versione del Lago dei cigni, la parte della protagonista Odette la principessa che per un sortilegio viene trasformata in un cigno il quale incantesimo potrà essere solo sciolto dal suo vero amore…Nina riflette in pieno grazie alla sua bellezza e la sua grazia, ma sarà il cigno nero il lato tenebroso lo sdoppiamento del personaggio che crea in Nina dei turbamenti e anche delle difficoltà.

Il cigno nero che in una variazione stupenda, va ad ingannare il suo principe votando il cigno bianco al suicidio; Nina comincia così un’ossessiva ricerca di questo suo lato oscuro e anche la ricerca di una consapevolezza della sua sessualità, che la porterà a una tempesta che rischierà di sommergerla, come l’incontro con la sua rivale Lily e molto altro ancora…

Un film interessante, che descrive perfettamente fino allo stremo, il sacrificio che i ballerini di questa disciplina affrontano per arrivare dove vorrebbero…ma descrive anche una caduta, la caduta della protagonista che per assecondare i sogni del suo coreografo cerca di sdoppiarsi e non solo questo…

Per maggiori informazioni: http://microsites2.foxinternational.com/it/ilcignonero/

Commenti

commenti