Viniplus 2011 presenta l’11 giornata dei vini di Lombardia

Siamo ormai giunti alla sesta edizione di Viniplus, una guida in cui potrete trovare le produzioni vitivinicole di qualità in Lombardia a cura di AIS Lombardia.

Grazie alla collaborazione con l’assessorato dell’agricoltura della regione Lombardia e Ascovilo, è stata presentata la guida Viniplus nella giornata dedicata ai Vini di Lombardia, un evento che ogni anno viene dedicato al comparto vitivinicolo lombardo.

Le cantine selezionate sono state le vere protagoniste e segnalate all’interno della Guida, dove le varie etichette maggiormente rappresentate hanno offerto un assaggio in un banco di degustazione.

Le caratteristiche che fanno di Viniplus una guida unica in questo panorama vinicolo sono due: questa è una pubblicazione che viene dedicata interamente ai vini lombardi, andando a proporre una quadro generale delle varie produzioni in Lombardia  andando a profilarsi come uno strumento di consultazione per tutti; le degustazioni sono state eseguite da sommelier qualificati, che hanno valutato i vari vini tramite una degustazione cieca e secondo il metodo AIS di analisi sensoriale.

Il volume della guida continua a crescere, infatti quest’anno si arricchisce di bel 455 pagine, aumentando anche il numero dei prodotti che vanno ad essere di: 211 aziende che troverete all’interno, con ben 670 etichette recensite dove troviamo: bollicine, bianchi, rossi, rosati e vini da dessert. Queste cifre vanno a documentare una vera crescita in questo ambito specie a livello qualitativo che ad oggi va a raggiungere i massimi vertici nel panorama enologico nazionale ed internazionale.

Parlando di questa guida il presidente della AIS Lombardia, Fiorenzo Detti ha dichiarato:“L’alto interesse che le aziende vitivinicole dimostrano nei confronti di questa guida è testimoniato dall’incremento della loro presenza nell’edizione di quest’anno, così come è sempre più elevato il numero dei vini che vengono sottoposti al giudizio della squadra di Degustatori Ufficiali di AIS Lombardia. Una crescita che si manifesta non solo nei numeri, ma soprattutto nel livello qualitativo dei prodotti”.

Il numero dei vini che hanno meritato, questo riconoscimento è più che raddoppiato rispetto allo corso anno; sintomo di un notevole sforzo fatto dai produttori che sono andati ad elevare i loro standard;  le giornate d lavoro sono state 5, nelle quali sono stati impiegati 70 sommelier, i quali hanno degustato più di 800 vini lombardi, le commissioni impegnate sono state 21, dove ogni degustatore ha analizzato più di 40 campioni a giornata, compilando per ogni vino degustato una scheda anonima.

Parlando del lavoro svolto il responsabile  dei Degustatori AIS Lombardia Luigi Bortolotti ci spiega:  “Il valore dei giudizi espressi è unico e originale è il parere di un panel di degustatori qualificato, con un’ottima conoscenza del panorama vitivinicolo lombardo, in possesso di un’adeguata preparazione tecnica di base, certificata dal conseguimento del diploma di Degustatore Ufficiale AIS. Si tratta di un panel che rappresenta una parte importante del mercato: professionisti, giornalisti, enotecari, ristoratori, cuochi, tecnici e sommelier. I giudizi della guida Viniplus® sono un riferimento sicuro anche per i produttori di vino che possono intuire, con anticipo, l’evoluzione dei gusti del mercato”.

Alcune novità di queste edizione sono: oltre alle Quattro Rose Camune, vengono aggiunte le Rose d’Oro e d’Argento, le quali andranno a premiare, per particolare merito, vini e aziende; mentre le Rose Verdi vanno a segnare i vini che non vanno oltre i 75mg/l di SO2, standard ritenuto non dannoso nell’assunzione di solfiti: così la guida oltre a segnalare quanto segnalato sopra, va a sottolineare la sensibilità che AIS Lombardia ha verso questa problematica oltre alla loro incidenza sulla salute di chi consuma vino.  Oltre a questa la guida, diventa ancora più innovativa e avanzata a livello tecnologico, andando ad essere segnalata anche come guida multimediale andando a sfruttare anche la comunicazione mobile, allargando così i propri confini e sbarcando in rete ricorrendo a un’applicazione  su iPhone, iPad, e iPod Touch, che faciliterà l’accesso ai totali contenuti della guida.

Oltre a tutto questo, AIS Lombardia, grazie al sostegno dei propri partner,Viniplus diventerà, uno strumento di grande riferimento della ristorazione regionale, grazie anche al progetto carta dei vini.

Parlando di questo Fiorenzo Detti ci spiega:  “Affinché i vini lombardi conquistino posizioni sempre più rilevanti nello scenario enogastronomico regionale, i ristoratori saranno chiamati ad associare le specialità gastronomiche del territorio ad una Carta, le cui prime pagine saranno dedicate proprio ai vini di Lombardia”

Insomma che dire, se non un bel progetto editoriale, che andrà a coinvolgere il settore agroalimentare divulgando sempre più informazioni complete sull’enogastronomia lombarda, che è già sotto i riflettori grazie al prossimo Expo 2015.

La Guida Viniplus 2011 è in vendita presso le sedi AIS Lombardia al prezzo di 24 Euro.

Commenti

commenti