NBA: Raptors fermati a 986!

I tre italiani in campo nella nottata NBA. “Il mago” e i suoi Raptors vengono fermati.

Danilo Gallinari vince con i suoi Knicks; Belinelli si infortuna.

I Toronto Raptors si fermano a quota 986. Il record della NBA segnato dal team canadese, squadra di Andrea Bargnani, riguarda le conclusioni dalla distanza, oltre l’arco. 986 partite consecutive con almeno un canestro da tre punti segnato. Nella sconfitta con i Memphis Grizzlies bloccano questa serie positiva, in auge dal 26 febbraio 1999. Il 100-98 finale è firmato da Rudy Gay, 21 punti alla sirena e top scorer dei suoi, capace di siglare i due punti decisivi allo scadere. Andrea Bargnani chiude con un buon 13/27 e, a suo malgrado, rientra nello 0/13 per i tentativi da tre di tutto il roster dei Toronto Raptors. Con 29 punti, l’italiano è il top scorer del match, ma non bastano per portare a casa la vittoria ed, anzi, è da segnalare l’ottava sconfitta consecutiva per i canadesi.

I New York Knicks conquistano la vittoria dopo sei sconfitte consecutive, il tutto ai danni dei Washington Wizards, con uno Stoudemire da 30 punti. Danilo Gallinari chiude la sfida con 17 punti, 4/8 da due ed una tripla segnata su cinque tentativi totali, oltre a 4 rimbalzi, in 36 minuti giocati. Per i Washington Wizards è la ventunesima sconfitta esterna su 21 uscite stagionali, un record negativo d eliminare per tener viva la speranza dei playoffs.

I New Orleans Hornets di Marco Belinelli battono gli Oklahoma Thunderballs grazie al tiro decisivo di David West, con ancora nove decimi sul cronometro. Risultato fissato sul 91-89, con Chris Paul top scorer del match, 24 punti segnati. Per i New Orleans Hornets è la nona vittoria consecutiva ma si deve segnalare l’uscita anticipata di Marco Belinelli a causa di problemi alla caviglia. L’italiano conclude l’incontro con due punti ed un 1/4 al tiro in 14 minuti giocati, prima di uscire dolorante.

Per i Cleveland Cavaliers si materializza il 17° ko consecutivo. I New Jersey Nets vincono per 103-101, con il canestro allo scadere di Brook Lopez, top scorer del match con 28 punti. L’ultima vittoria esterna dei Cavs risale al 9 novembre, poi seguita da 21 sconfitte consecutive, allargando la statistica a 27 ko nelle ultime 28 partite disputate. L’ex roster di LeBron James deve riprendersi alla svelta.

Commenti

commenti