Berlusconi…

Ho ribadito più volte che non mi interesso di politica, nè ci capisco molto. La trovo mortalmente noiosa… preferisco starmene tranquilla nella mia beata ignoranza.

Nonostante ciò e nonostante la tv sia l’ultimo dei miei pensieri, mio malgrado mi tocca sorbirmi e sopportare certi discorsi, che ormai quotidianamente sono strombazzati ai 4 venti.

Dappertutto io mi trovi sento commenti pepati, ridicoli e perfino inquietanti. Il telegiornale è trasmesso ovunque, anche mentre faccio la spesa… tra le bancarelle del mercatino, in libreria o dal parrucchiere. Perfino mentre sorseggio il mio caffè al bar, mi tocca sentire certe cose…

Puntualmente il mio atteggiamento varia tra l’assoluta noncuranza, o quello di far finta di non aver sentito. Se qualcuno chiede il mio parere, al massimo annuisco brevemente e … SCAPPO!

Berlusconi, Berlusconi, Berlusconi…

Una mia amica giorni fa mi ha dato lo spunto per questa nota. La sua risposta a qualcuno mi ha fatto parecchio riflettere e non posso non parlarne.

Mi preme dentro da un bel pò…

Ma veramente noi italiani siamo così interessati alle prodezze sessuali del presidente del consiglio? Veramente non abbiamo altro da pensare, se non a guardare dal buco della serratura? Che sia vero o no, tutto quello che viene divulgato, non mi sembra così importante e non mi riguarda.

Mi dà la preoccupante sensazione che dare enfasi in questo modo alla vicenda, distolga l’attenzione da problemi ben più gravi

Il mio parere riguardo questa storia è ininfluente e non importa a nessuno… ma mi chiedo: abbiamo veramente bisogno di verificare con chi va a letto Berlusconi, o forse è meglio “accorgersi” concretamente che il nostro paese è allo sfascio totale?

Qui a Milano come altrove, le aziende chiudono a un ritmo vertiginoso. Donne e Uomini, magari con famiglia, HANNO PERSO IL LAVORO!

Gli affitti sono altissimi e fare la spesa equivale ad aprire un mutuo. I ragazzi ( i famosi bamboccioni) sono costretti a vivere in famiglia chissà fino a quando, non avendo un futuro lavorativo. Inoltre le leggi oggi in vigore nella nostra bella Italia, sono ridicole. Esistono, ma non sono applicate… nessuno ci tutela, nessuno vuole veramente guardare in faccia la realtà.

Siamo alla frutta…

Non credo che tutto dipenda dalle abitudini sessuli, o dalla vita privata di Berlusconi.

Commenti

commenti