Dakar: è Coma

Ultima tappa della 33° edizione della Parigi-Dakar: oggi è il gran finale.

Marc Coma comanda la generale e dovrà resistere per questi ultimi 681 chilometri.

Da Cordoba a Buenos Aires per decidere il vincitore della Dakar 2011. Per tutte le tappe della competizione, Marc Coma e Cyril Després si sono dati battaglia, con il catalano che si presenta all’ultima prova in testa alla classifica generale.

In belga Verhoeven, in sella alla sua BMW, chiude davanti a tutti in 1h 25′ 07”, anticipando di 5” il portoghese della Yamaha, Rodrigues, e di soli 19” il brasiliano De Azevedo, con KTM. Quarto in prova è Cyril Després, proprio davanti al catalano Marc Coma, ma il distacco non basta per ribaltare la classifica generale. L’olandese Knuiman chiude sesto, precedendo lo spagnolo Pedrero Garcia ed il norvegese Ullavalseter; dietro di loro il polacco Czachor e lo sloveno Stanovnik, tutti e cinque in sella ad una KTM.

Dopo 9.500 chilometri, di cui 5.000 solo di prove speciali, a Buenos Aires Marc Coma è il vincitore della 33° edizione della “Parigi-Dakar”. Al suo terzo successo, dopo aver concluso davanti a tutti nel 2006 e nel 2009, il catalano fa tris. Con 5 vittorie, su 13 speciali in totale, si è portato in testa alla fine della quarta tappa, il 5 gennaio, all’ingresso in Cile, tra San Salvador de Jujui e Calama. Il 6 di gennaio, giorno successivo alla conquista della vetta nella generale, Marc Coma cadde, ferendosi alla mano sinistra e creando molta suspance tra gli appassionati dell’evento. Ma dal 5 gennaio è dominio del catalano.

Cyril Després, già vincitore della Parigi-Dakar in tre occasioni (2005, 2007 e 2010), alla sua undicesima presenza all’evento, conclude secondo a circa quindici minuti dal leader di questa edizione 2011. Prendendo in considerazione che il francese della KTM ha dovuto subire dieci minuti di penalizzazione, risulta che il ritardo “reale” dal vincitore è di soli 5′, su un totale di circa 61 ore di prove. Francisco “Chaleco” Lopez rompe a 20 chilometri da Buenos Aires, perdendo la terza posizione ed il podio finale. Il cileno manca l’obiettivo minimo con una moto presentata al via come vettura da dominio. KTM si conferma marchio fenomenale, con grande esperienza, nelle competizioni su lunga distanza di off-road. Con la 450 Rally al debutto, la Casa austriaca domina la Dakar con Marc Coma e Cyril Després sopra tutti, con un distacco abissale dagli inseguitori.

Aprilia, al via prevista vincitrice, perde addirittura il terzo posto nella classifica generale grazie alla rottura del cileno Lopez a poca distanza dal traguardo finale. La 33° edizione della Parigi-Dakar è vinta dallo spagnolo Marc Coma e dal marchio austriaco. Ora la domanda è solo una.

L’edizione numero 34, nel gennaio 2012, sarà programmata per il quarto anno in Sud America o si tornerà in Africa?

Parigi-Dakar: Spagna e Austria è il binomio vincente.

Commenti

commenti