Siena in fuga

La dodicesima giornata significa derby fra Bennet Cantù ed Armani Jeans Milano.

La Montepaschi Siena ospita una Canadian Solar Bologna con assenze pesanti.

Dopo il derby in casa contro la Cimberio Varese, l’Armani Jeans Milano si presenta a Cantù per iniziare il 2011 con buoni propositi. Ma la Bennet non ci stà e ci mette la grinta per portarsi a casa una grande vittoria. In un Pianella caldissimo, decisive sono le tre triple in tre minuti, due di Micov e una di Mazzarino, che mettono un parziale decisivo fra le due squadre. Milano non è mai in partita e non sembra nemmeno in clima da derby lombardo, portando a casa una sconfitta meritata. La Bennet Cantù chiude col 67-59 e l’aggancio al secondo posto in classifica ai danni dei meneghini, entrambe a quota 18 punti.

Quella fra Cimberio Varese e Angelico Biella è una sfida che, negli ultimi minuti, regala grandi emozioni. I padroni di casa arrivano dalla sconfitta nel derby con l’Armani Jeans Milano al Forum meneghino e, a Varese, devono subire la prestazione di Edgar Sosa. Il playmaker biellese mette a segno 11 dei 13 punti finali degli ospiti (con la tripla decisiva ad un secondo dal termine) che valgono il successo e l’aggancio del quarto posto a quota 12, con la Cimberio Varese ed altri cinque team, in una classifica estremamente corta.

La Lottomatica Roma si presenta a Caserta per una sfida complicata. Il match non è spettacolare e le percentuali basse ne sono la conferma: per i tiri da tre è 2/14 per la Pepsi Caserta e 4/22 per i capitolini. Gli ospiti, però, si tengono davanti per tutto il primo periodo e, successivamente, subiscono due parziali decisivi. Al 12′ è 9-0 e nel terzo quarto è 10-0, fondamentali per siglare il 41-27, ma Caserta non fugge. La Lottomatica Roma arriva anche al -4 ma non va oltre ed i padroni di casa si aggiudicano il match che vale l’aggancio a quota 10 punti.

La sorpresa Cremona vince in casa cntro la Banca Tercas Teramo per 91-72, con il terzo periodo che risulta decisivo per il successo casalingo. I 27 recuperi dei lombardi sono la base del +19 finale ed il 56-26, segnato tra secondo e terzo periodo,è significativo per comprendere l’andamento dell’incontro.

Avellino arriva in Sardegna e conquista la vittoria per 71-80, fondamentale per la rincorsa ai playoffs di Coppa Italia, approfittando della classifica corta. 12 punti in campionato per l’Air, mentre per la Dinamo Sassari, che nel match parte benissimo per poi mollare dal secondo periodo in poi, sono 8 i punti in stagione.

L’Enel Brindisi festeggia l’esordio in panchina di Luca Becchi con un 80-66 importante per uscire dal periodo grigio. Dixon, Touré e Lang chiudono il primo periodo con un pesante 20-6 sul tabellone del punteggio. Diaz e Hackett provano a diminuire lo svantaggio ma i pugliesi mettono in campo una prestazione superlativa che significa aggancio in classifica alla Banca Tercas Teramo e ultimo posto non più solitario. La Benetton Treviso rimane ferma a 10 in classifica generale, a soli due punti dalla zona playoffs.

La Fabi Shoes Montegranaro porta a casa un successo rosicato contro la Banca Tercas Teramo, agganciata in classifica dalla Enel Brindisi. Il punteggio finale è 83-80 che porta i padroni di casa a 12 punti in campionato e l’obiettivo playoffs di Coppa Italia è ancora vivo.

La Canadian Solar Bologna arriva in Toscana senza Kemp, Poeta e Moraschini: assenze pesanti. Lino Lardo schiera, in buona parte, il vivaio degli emiliani che, nonostante abbia di fronte la Montepaschi Siena, esce a testa alta dal palazzetto dei Campioni d’Italia in carica. Per Siena è fuga in campionato, approfittando dello stop dell’Armani Jeans Milano con la Bennet Cantù, mentre Bologna rimane a 12 punti, pronta alla rincorsa per i primi otto posti.

Commenti

commenti