Derby di fuoco

Al Mediolanum Forum è tutto pronto per il derby lombardo.

Armani Jeans Milano contro Cimberio Varese: il piatto serale è ricco.

Non bastano i quaranta minuti regolari per un derby infuocato. Milano si presenta al Forum, di fronte ai suoi tifosi, per il primo dei due derby consecutivi. Il primo è in casa con la Cimberio Varese; il 2 gennaio, per festeggiare l’inizio del nuovo anno, sarà Bennet Cantù-Armani Jeans Milano.

Gli infortunati dei meneghini sono tutti recuperati ed il palazzetto di Assago è al completo. Giacomo Galanda, Jobey Thomas e Diego Fajardo si presentano da ex della sfida, accolti in maniera diversa fra loro. La sfida è equilibrata ma poco spettacolare, l’importanza del match è pesante. La Montepaschi Siena ha vinto e mette quattro lunghezze di distacco mentre, per quanto riguarda le spalle milanesi, Cantù porta a casa due punti che significano l’aggancio al secondo posto.

L’Armani Jeans Milano conduce la prima parte dell’incontro arrivando, per un paio di volte, al +7. La Cimberio Varese non molla e si fa sotto continuamente, stando a contatto fino all’ultimo quarto. Il testa a testa coi meneghini è molto fisico ed i falli sono molti, arrivando all’ultimo periodo con Hawkins a quota quattro ed il bonus speso per entrambe le formazioni sul parquet.

A 2’43” dalla sirena si scatena la vera sfida, basata sugli errori delle due squadre. Sorpassi e controsorpassi fino a 36” dalla conclusione, con Milano sul +3. Goss sigla la tripla del pareggio ma il match non si conclude qui. Hawkins sbaglia a 6” dalla conclusione e palla alla Cimberio che, con lo sfondamento di Slay, perde il possesso e consegna l’occasione finale ai meneghini. Jaaber getta al vento la rimessa decisiva ma Ranniko, con l’ultimo tiro sulla sirena, non ne approfitta. E’ overtime.

Mancinelli si sveglia e prende per mano la squadra, fino al +6. Ma i meneghini rischiano di combinarla grossa complicando la situazione. Rocca commette un fallo antisportivo (decisione errata da parte della terna arbitrale) e, anche grazie a Goss, Varese è a -1. Finale al cardiopalma e vittoria di Milano che mantiene il secondo posto in solitaria, continuando l’inseguimento della Montepaschi Siena. Il prossimo impegno dell’Armani Jeans sarà a Cantù: il derby più sentito dalle “Red Shoes”.

Brutto il finale di partita per quanto riguarda la terna arbitrale. Charlie Recalcati, attualmente coach della Cimberio Varese, è stato offeso pesantemente da uno dei tre “fischietti” del match: Seghetti. Una situazione spiacevole a cui nessun tifoso vorrebbe mai assistere.

Commenti

commenti