Pensieri espressi ad alta voce

Mi sono soffermata a guardare gli articoli che ho scritto, questa mattina.

Sono stupefatta. Da dove arrivano questi pensieri, e soprattutto com’è possibile che io riesca a descriverli? Ho sempre pensato di avere la singolare capacità di riflettere su ogni singola cosa che mi capita di vedere. O di sentire. Ogni particolare è da me sezionato e valutato, non mi basta la visione d’insieme. Mi perdo nei particolari. Pensavo fosse un limite… analizzare troppo non va bene, mi è sempre stato detto.

Fino a pochi mesi fa non avrei saputo come tradurre in parole queste sensazioni. Questi “pensieri espressi ad alta voce”, come ha detto una volta una mia amica, leggendo le note che ho scritto e che ancora scrivo su facebook, improvvisamente vengono fuori con facilità, e soprattutto non mi danno disagio.

Sono consapevole che il mio modo di pensare ha riscontro in molti. Ma altri non condividono affatto  e mi aspetto critiche feroci: è successo e succederà ancora. Ma quello che mi stupisce  è che non mi importa: se anche solo una persona pensa quello che penso io, ci si rispecchia… allora vuol dire che non sono sola.

Ho dato inizio a qualcosa che non so dove mi porterà, ma dovunque sia… di sicuro mi darà tanto. Emotivamente, spiritualmente, intellettualmente. Tre cose determinanti per il mio benessere.

Commenti

commenti