Idee regalo per Natale dal lontano Oriente – giardini zen da tavolo, set da tè, stampe cinesi…

Ancora indecisi con gli ultimi regali di Natale? In questo post voglio darvi qualche suggerimento per regali originali di ispirazione orientale: dai giardini zen, ai set da tè, alle stampe cinesi…

A Milano la scelta di negozi orientali è davvero ampia: quelli cinesi in particolare sono ovunque, anche se la maggior concentrazione si trova in via Paolo Sarpi e nelle zone limitrofe (fermate del metro più vicine: Moscova- Garibaldi).  In questo articolo non andrò a fornirvi gli indirizzi dei migliori negozi: segnalo solamente il bazar “Oriente Store”, in via Paolo Sarpi, dove troverete complementi d’arredo, stoffe, accessori per la casa, statuette del Buddha, animali mitologici e porta-fortuna, teiere, giardini zen, bellissime stampe e tanti altri oggetti autentici.

Il mio obiettivo in questo post è soprattutto quello di fornirvi alcune nozioni culturali affinché i regali non restino solamente degli oggetti affascinanti ma acquistino un valore più profondo, diventando uno stimolo ad approfondire la storia, la cultura e le tradizioni di Giappone, Cina, India.

I giardini Zen da tavolo, ad esempio, sono piccole riproduzioni di giardini giapponesi tradizionali. Bellissimi complementi d’arredo, questi oggetti stimolano la riflessione e la meditazione. Costituiti da una struttura portante simile ad una cornice in legno scuro, di solito nero, contengono sabbia di colore bianco o grigio chiarissimo e pochi altri oggetti: un rastrello e qualche pietra e a volte una statuetta del Buddha.

Analizziamo in modo più approfondito la filosofia che sta alla base di questi oggetti simbolici: con il termine “zen”, che è la lettura giapponese del carattere cinese “chán” 禅, “contemplazione”, “meditazione”, ma anche “Buddha” e “buddismo”, ci si riferisce tanto alle scuole buddhiste, tanto alla meditazione orientata alla ricerca dell’illuminazione personale. l giardini Zen, in Giapponese “karesansui”, 枯山水, rappresentano il punto d’incontro tra l’arte del giardino giapponese e la filosofia zen.

Caratterizzati da un simbolismo estremo, i giardini zen rappresentano in modo allegorico gli elementi della natura distribuiti su quello che è il grande protagonista estetico, il vuoto.

Con i giardini zen da tavolo ognuno potrà crearsi un angolo d’Oriente a casa propria; con il piccolo rastrello il “giardiniere” si rilasserà disegnando dei solchi nella sabbia e disponendo le pietre nel modo più consono possibile al proprio mondo interiore. Si tratta quindi di un interessante regalo “zen”, come lo sono anche le fontane da interno, bellissime composizioni realizzate in rocce e pietre sulle quali scorre l’acqua. Basate sulle teorie del feng shui, che considerano l’acqua un elemento insieme rilassante e ricco di forza positiva, si adattano a qualsiasi tipo di arredamento.

Un altro regalo dal fascino “orientale” e dal simbolismo profondo può essere il tè, e tutto ciò che ad esso è collegato: l’abbinamento di foglie di tè pregiato a teiere, tazze, tazzine, filtri,colini e tanti altri oggetti che non servono solo per preparare e degustare la bevanda, ma che racchiudono in sè una storia ed una valenza di tipo rituale. La storia del tè è antica come quella della Cina… e sempre cinesi sono le stampe tradizionali, altro oggetto bellissimo, per regalare tutto il simbolismo e il fascino di paesaggi, ritratti, uccelli, fiori uniti a poesie frutto dell’arte calligrafica.

Le idee per regali “zen” non finiscono qui… Ma il Natale ormai è alle porte: meglio andare a comprare gli ultimi doni e continuare in seguito con gli anedotti culturali…Buon Natale!

Commenti

commenti