Nadal rimane il n.1

28/11/2010. A Londra sono in campo i migliori della classifica Atp dell’anno corrente.

Agli Atp World Tour Finals si incontrano di nuovo i due fenomeni del tennis mondiale. Roger Federer contro Rafael Nadal.

Il 2010 si chiude proprio come era iniziato: Roger Federer campione. Lo svizzero vinse gli Australian Open di inizio anno ed ha battuto lo spagnolo Nadal nell’ultimo Atp stagionale.

Un duello fra due campioni di altissimo livello, con scambi che hanno esaltato l’intero pubblico inglese. Con questa vittoria lo svizzero recupera cinquecento punti, in classifica generale, su Nadal, ma rimane in seconda posizione, con il distacco che si porta a 3.305 punti.

E’ stato un torneo fantastico ed un evento di livello straordinario. Complimenti a Rafa, so di non avergli rovinato le vacanze: la sua è stata una stagione incredibile. Ci si vede il prossimo anno!“. Roger Federer sintetizza così un 2010 che lo riporta alla vittoria di un grande torneo internazionale ed ha anche parole di ringraziamenti. Prima con una battuta per i raccattapalle (“se non ci foste voi dovremmo raccogliere le palline da soli, grazie“) e poi per chi ha collaborato con lui ed ai suoi numerosi fans.

Nadal manca l’impresa di vincere tre Slam di fila più un Master, un traguardo incredibile per un tennista. “Questo è stato un anno fantastico per me, il più emozionante di tutta la mia carriera. Di questo voglio ringraziare il mio team. Ci vediamo il prossimo anno”. Sono le parole del numero uno. Rafael Nadal, in questo 2010, ha conquistato molti trofei, soprattutto sulla terra battuta, sua grande specialità. I Monte Carlo Masters, gli Internazionali d’Italia a Roma, gli Open di Madrid ed il Roland Garros di Parigi, ma non solo terra battuta per lo spagnolo. Il torneo di Wimbledon, su erba; gli U.S. Open di New York ed il Japan Open di Tokyo, entrambi su cemento.

Mantiene il numero 1, nonostante la sconfitta con Federer (secondo dell’Atp). Entrambii tennisti allungano sul numero 3, il serbo Novak Djokovic, portando a 3.310 la distanza fra secondo e terzo posto. Dopo l’Atp World Tour Finals, però, la novità è il ritorno alla quarta posizione del britannico Andy Murray, semifinalista all’O2 Arena, che sorpassa lo svedese Robbin Soderling.

Il 2010 si conclude così, con la vittoria del numero 2 svizzero contro il primo della classifica, con la rivalità più grande e più spettacolare degli ultimi tempi. La stima reciproca e l’amicizia che li unisce rende ancora più splendidi gli scontri fra i due titani del tennis moderno.

Arrivederci al 2011.

Commenti

commenti