Scappate… qualche volta

Non tanto perché in amore vince chi fugge, o perché chi dorme non piglia pesci e allora forse è bene farsi una corsetta… ma perché potrebbe salvare la vostra autostima e di conseguenza la vostra storia.

Che lo crediate o no, scappare comporta un’evitabile conseguenza in una coppia: essere rincorsi.

Dite di no? Credetemi è solo una questione di resistenza.

Nelle fughe ci sono maratoneti, mezzofondo e centometristi…. non tutti vi staranno dietro subito.

Non scappate per scappare dal partner, o da voi stessi perché prima o poi questi due loschi figuri vi si ripresenteranno davanti agli occhi inevitabilmente, soprattutto se avete la brutta abitudine di:

a) condividere una casa o

b) specchiarvi di prima mattina.

Scappate da una situazione, scappate da un comportamento, da un atteggiamento del vostro essere che vi porta ad annichilirvi.

Scappate da ciò che vi snatura, scappate dalla rassegnazione che le cose non possano cambiare, scappate se state vivendo qualcosa che vi rende peggiori di quanto non vi sentite.

E quando sapete di essere l’ombra di voi stessi non sarà mai colpa di qualcun altro…la colpa è nostra, perché in quella situazione o ci siamo cacciati o ci restiamo.

Dunque preparate il vostro fagotto di pensieri, mettetelo in spalla con un po’ di buona volontà e partite per un viaggio solitario, qualche volta difficile e lungo più del previsto, ma molto utile.

Staccare, anche se non fisicamente, spesso significa riprendere l’equilibrio, le fila del discorso, il bandolo della matassa.

Ora la domanda più ovvia è: come si scappa?

Scappare non significa allontanarsi fisicamente. Ma significa privare la nostra vita di una routine temporaneamente.

Siete abituati a preparare la cena? Bene, senza preavviso, una sera smetterete di prepararla. Non per sempre, ma quel tanto che basta a far capire alla dolce metà, e  a voi stessi che non è normale “perché è sempre stato così”, non è dovuto. Farà bene a voi, sopratutto se siete a dieta e a chi vi sta accanto. Spezzate la routine della giornata.

Andate fuori con gli amici, da soli. Vi costa? Fa niente, fatelo. Sarà un buon motivo per rinfrescare amicizie impolverate e darà modo, a chi non è abituato, di chiedersi dove siete.

Avete sempre desiderato….dipingere, ballare il valzer, giocare a hockey…..provateci! Al massimo vi renderete conto che alcune passioni riescono meglio se coltivate da piccoli, ma comunque questo migliorerà voi stessi, perché accrescerete il vostro sapere e la stima che il/la partner ha di voi.

E presto o tardi, senza litigi, mal di stomaco e milioni di parole sprecate, otterrete molto più di ciò che speravate.

Se cederete all’inizio, beh!  otterrete l’effetto opposto: sarete meno credibili e molto più deboli di prima e, dunque, meno accattivanti agli occhi di chi vi osserva.

Non state scappando per andarvene! ma per migliorare! se chi vi guarda capisce che lo fate solo per fare un torto, sarete facilmente oggetto di un comportamento simile ma molto più efficace, perché mosso dalla coscienza che qualunque cosa accada sarete sempre lì ad aspettare con un bel WELCOME tatuato in fronte.

Dunque siate pazienti e lasciate sempre che un filo d’aria separi voi e il resto del mondo.

Commenti

commenti