Merano tra Medioevo e Liberty


Il Medioevo si respira tra le vie del centro, nel cuore della città, in Via dei Portici tra caffè, pasticcerie e negozi alla fine della quale si trova, della stessa epoca, l’imponente campanile del Duomo, costruito in onore di San Nicolò, alto più di 80 metri.

Il Kurhaus, del 1914, e i ponti sul Passirio, sono invece testimoni dello stile Liberty detto, in tedesco, anche Jugendstil.

Fu scelta come stabile dimora nel corso del XII secolo dai conti Venosta ai quali si susseguirono i duchi di Carinzia e poi gli Asburgo. Il clima della città è mite e la sua famosa acqua radioattiva, hanno reso questridente cittadina un paradiso termale di fama mondiale. La frutta e il vino sono i beni di punta del commercio per la città.

Commenti

commenti