Ghetto ebraico – Roma

Come molte città italiane anche Roma ha il ghetto ebraico, uno dei più antichi di tutta la terra, risalente al 1555.

Mote sono le bellezze che arricchiscono questa zona della città quali: la Fontana delle Tartarughe, la chiesa di S. Gregorio in Divina Pietà, il Portico di Ottavia (sorella di Augusto) ed accanto ad esso la chiesa S. Angelo in Pescheria, chiesa nella quale venivano obbligati gli ebrei, che si tappavano le orecchie non la cera, da Papa Gregorio XIII ad ascoltare le prediche cristiane di sabato (prediche coatte).

Commenti

commenti